Quando avevo 14 anni , sono andato con mia sorella e suo marito a passare le ferie al mare dai familiari di mio cognato. Siccome la casa dei suoi genitori non aveva abbastanza spazio per tutti io fui mandato a dormire a casa di sua sorella , che nel racconto chiamerò Concetta. Una bella donna meridionale , non molto alta , con capelli scuri a caschetto che all'epoca aveva circa trenta anni. In casa eravamo io suo marito e la loro figlia di pochi mesi. Una sera mentre ero in camera mia e pensavo a poco prima quando avevo visto Concetta allattare la piccola figlia davanti a me . Ammetto che allattare un neonato e naturale , ma per un ragazzino di 14 anni vedere delle tette è molto molto eccitante. Quando l'ho vista sbottonare la camicetta e slacciare il reggiseno ho avuto subito un erezione e non credevo hai miei occhi. Suo marito disse . Concetta magari al nostro ospite può dare imbarazzo vedere il tuo seno , potevi almeno andare in camera o avvertirlo. Allora lei mi disse . Scusa , se ti da fastidio vedere che allatto la piccola dimmelo che vado in camera. Non riuscii a dire nulla , ero eccitatissimo ed il mio pisello duro ne era la prova. Suo marito lo capi e ridendo disse . Penso che non sia imbarazzo quello che prova ma ben altro . Mentre lo diceva indicava i miei calzoncini. Concetta allora sorrise e sposto la bimba sul alta tetta. Finita la poppata si rivesti , guardammo un film alla televisione ma io continuavo a rivedere le sue tette e non riuscivo a non guardarla. Mi eccitavano molto le sue ascelle pelose , peli lunghi e lisci che nella mia mente immaginavo fossero i peli della sua figa. Quando andammo a letto , iniziai subito a masturbarmi fantasticando su Concetta. Mentre mi segavo forte iniziai a sentire dei rumori provenire dalla loro camera. Ascoltai meglio e mi accorsi che stavano facendo l'amore. Allora cercando di fare il meno rumore possibile andai nel corridoio . La porta era socchiusa in modo sufficiente per vedere nello specchio del armadio quello che accadeva. Lui era completamente nudo sopra di lei . Ma questo non mi permetteva di vedere lei . L'unica cosa che vedevo di lei erano le gambe divaricate , le braccia spalancate e le sue meravigliose ascelle pelose. Mentre scopavano non dicevano nulla a parte i continui gemiti e sospiri . Nel corridoio io mi masturbato con un piacere mai provato prima. La fortuna volle che sia io che suo marito sborrammo allo stesso tempo. Lo vidi sfilare il cazzo dalla sua figa e per un istante vidi anche lei completamente nuda . Lui si sfilò il preservativo , si alzò e disse . Vado in bagno. Feci appena in tempo a tornare in camera mia e a saltare nel letto prima che lui passo davanti per andare in bagno. Al suo ritorno disse . il ragazzo dorme , ti immagini se ci avesse sentito che sega si sarebbe fatto. Risero entrambe e poi si misero a dormire. Quella notte io feci molta fatica a addormentarmi e mi feci un numero imprecisato di seghe. Fui svegliato da Concetta che mi avviso che il marito era uscito e lei si faceva una doccia , chiedendomi di fare attenzione se la piccola piangesse. E così fu la piccola inizio a piangere , lo dissi a Concetta che mi disse . Ok grazie ora esco , piange perché ha fame. Uscì dal bagno , passo davanti alla mia camera con addosso l' accappatoio slacciato. Appena ti in camera sua , io feci come la notte precedente , andai nel corridoio e la guardai dallo specchio. La vidi togliere l' accappatoio e restare completamente nuda. Ammiravo la sua figa naturalmente pelosa , tanto pelosa da nascondere la fessura . Peli ricci scuri e ancora bagnati dalla doccia . Prese la figlia e le mise in bocca un capezzolo. Con la mano libera si massaggio l'altro seno fino a spruzzare del latte. In corridoio io mi stavo facendo una nuova bellissima sega . Ma non pensai minimamente al fatto che se io vedevo lei anche Concetta dallo specchio poteva vedere me . Avevo il cazzo durissimo e per via delle seghe precedenti anche con un odore molto forte. Sentire l'odore del mio cazzo mi piaceva molto . Concetta ad un certo punto sorrise guardando nello specchio , sposto la bimba sul altro seno , e sempre guardando nello specchio allargò le gambe . Vidi benissimo l'intero della sua figa ed il suo clitoride , lei iniziò a toccare ed allargare con le dita la vagina continuando a guardare e sorridere nello specchio. Mi Mancava poco a sborrare , quando lei rimise la piccola nella culla e disse. Dai vieni qui così vedi meglio . Non risposi e lei disse. Ti vedo nello specchio dai vieni qui. Mi feci coraggio e mi presentai con le mutande abbassate ed il cazzo duro davanti a lei. Mi guardò negli occhi e disse solo guardare non toccare ok ? La mia risposta fu . Siii Concetta , ti guardo solo . Mmm quanto mi piace la tua figa pelosa e anche i peli lunghi sotto le ascelle . Lei allora alzò le braccia e allargò le gambe il più possibile. io mi tolsi le mutande e ricominciai a segnarmi davanti a lei . Anche lei iniziò a masturbarsi dicendo . Mmm sento l'odore del tuo pisello , ti sei già segato vero ? Allora gli dissi di averli visti la notte mentre facevano l'amore. Lei iniziò a toccare il clitoride con una mano e infilare prima un dito poi due e poi tre con l'altra. Dal suo seno uscivano piccoli schizzi di latte . L'eccitazione era palesemente alle stelle , io sborrai ed alcuni schizzi la colpirono mi scusai ma lei disse . No no non devi scusarti mi è piaciuto ora vengo anch'io. La vidi agitarsi , irrigidirsi e trattenere il respiro per poi finire con una specie di grido e rilassarsi nuovamente. Si alzò dal letto mi venne vicino e diede un bacio sulla bocca dicendomi . È stato bello ma deve essere un segreto tra te e me . Tu sei ancora un ragazzino , se avremo l'occasione , lo rifaremo , ma solo guardare e non toccare ok . Continuavo a guardare le sue tette bagnate di latte , e appena lei si diresse in cucina io leccai alcune gocce di latte dalla spalliera del letto . Completamente nudo mi diressi in cucina .dove vidi anche Concetta completamente nuda intenta a fare il caffè . Restammo nudi per alcune ore e ci mettemmo i vestiti poco prima che il marito torno . Non​ accadde più nulla di simile , ma quando in spiaggia era sicura che nessuno la vedesse mi mostrava la figa , e sapendo quanto mi piaceva stava sempre a braccia aperte per mostrarmi le ascelle . La vidi altre volte allattare , ma non a scopare .
Visualizzazioni: 9 286 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Masturbazioni