"Troia spogliati, ora tocca a me leccare" disse il giovane..così fece mia moglie, si ritrovò completamente nuda, con le gambe aperte, il sedile abbassato e la testa di quel giovane proprio in mezzo alla sua figa.

Credo ci sapesse fare, perché proprio dopo qualche minuto che il giovane se la lavorava bene con la lingua, mia moglie mi prese per i capelli e mi sussurrò all'orecchio, "Teo se continua così credo di svenire"...orgasmi multipli la persuasero, vidi nei suoi occhi una forte eccitazione, mentre si contraeva spingendo il ragazzo con la bocca sulla sua figa e trattenendolo facendo presa tra i suoi capelli.

"Teo voglio il suo cazzo, non ce la faccio piu, lo voglio dentro di me, guarda com'è grosso, ho voglia di essere fottuta da quel cazzo, mi eccita sentirmi la sua troia" sussurrò mia moglie al mio orecchio.

"Ti prego fottimi" disse Roberta al giovane che la guardò e gli rispose con un secco "NO. Non ancora"
"Ti prego" esclamò mia moglie...così il giovane smise di leccare gli umori di mia moglie, la prese per i capelli e disse, "troia io ti fotto quando dico io", queste parole dovettero aumentare l'eccitazione di mia moglie, me ne accorsi perché esplose in un orgasmo che nemmeno io in molti anni di matrimonio avevo mai visto.

"Certo che tua moglie ha un bisogno di cazzo fuori dal normale eh?" Continuò il giovane con un'aria quasi divertita, "adesso la sfondo come si deve. Cornuto alza le gambe di tua moglie e tienile forte" sussurró lui umiliandomi per l'ennesima volta...ma io così feci, presi le gambe di mia moglie, le sollevai, ed afferrandola per i tacchi feci in modo di avere una buona presa per tenerle bene su.

"Troia tranquilla ora te lo do, hai fatto la zoccola con il ragazzo sbagliato, ora ti sfondo la figa" disse il giovane che ricevette la risposta quasi fulminea di Roberta, "TI PREGO SCOPAMI ORA, NON CE LA FACCIO PIÚ, HO BISOGNO DEL TUO CAZZO, LO VOGLIO"

Vidi la bestia del giovane sprofondare dentro mia moglie, sentivo i mugolii di Roberta che si mischiavano al forte odore dei suoi umori.
"Piano, fà piano!" disse inutilmente mia moglie al giovane, che nel frattempo aveva già il suo cazzo tutto dentro di lei.

"Oddio amore, guarda come mi scopa, voglio il suo cazzo per tutta la vita, io ti lascerei per un cazzo così, aaaaaaahhhhhhhh vaiiiiiiiiiii continuaaaa non fermartii"
Ancora un orgasmo e vidi mia moglie con gli occhi girati all'insù, era in estasi, le gambe tremavano, mi afferrava le mani quasi a graffiarmi, mentre il ragazzo non si fermava nemmeno un secondo...gli urli di Roberta erano forti e continui, tant'è che il giovane mi disse con un'aria quasi infuriata, "cornuto tira fuori il cazzo, tappagli la bocca, muoviti"
Visualizzazioni: 9 291 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold