Quell'estate io e la mia famiglia per le vacanze decidemmo di farle nel Salento, partimmo verso sera, era una serata calda ma un leggero venticello ci aiutava a sopportare meglio la calura visto che a quei tempi l'aria condizionata ce l'avevamo solo macchine di grossa cilindrata, verso le tre della notte ci fermammo in un'autogrill sull'autostrada dopo Pesaro, mangiammo qualcosa giusto per non rimanere completamente digiuni poi al momento di ripartire mi venne l stimolo di andare ad urinare
"Fai presto dai"
Mi disse mia madre
Per i bagni dovevo scendere da delle scale, ma appena arrivai giù mi accorsi che dovevo aspettare, erano tutti occupati, finalmente dopo 10 minuti si liberò un posto, non dal solito urinatoio ma dentro una porta, entrai ma mi accorsi che non si poteva chiudere, il catenaccio era stato divento, poco dopo sentii dei rumori dietro di me, mi girai e vidi due ragazzi dai capelli lunghi nerissimi pelle quasi scura, erano sicuramente dei sudamericani, questi aspettarono che finissi poi mi vennero dietro
"Che volete fare, io non ho soldi qui, non ho neppure l'orologio"
"Ma noi non vogliamo soldi, vogliamo solo farti il culo, scoparti, hai un culo stupendo non te l'hanno mai detto?"
"Noo nooo i miei mi stanno aspettando"
"tranquillo faremo presto, guarda siamo già eccitati"
Uno di questi ragazzi mi strinse in un abbraccio e mi mise una mano davanti alla bocca puntò il suo cazzo al mio culo e mi penetrò con un colpo solo, io tentai di urlare ma con la mano davanti alla bocca uscirono solo dei grugniti, sentii un dolore lancinante e cominciai a piangere, il ragazzo pero non desisteva non si fermava per far abituare il mio culo al suo cazzo, no prosegui imperterrito e incurante del mio dolore, dopo circa 10 minuti che venivo scopato il dolore finalmente svanì e cominciai a sentire un leggero piacere pervadermi, cominciai a non dimenarmi più e accogliere quel cazzo senza più lamenti, il ragazzo quando vide che mi ero calmato mi tolse la mano dalla bocca ed io cominciai a gemere sommessamente
"Ohhhhh mmmmmm"
"Comincia a piacerti?"
"Ohhhhh mmmmmm siiii siiii"
"Dai adesso godrai anche te ragazzino"
"Ohhhhh mmmmmm siiii siiiii mi piace continuate"
"E bravo adesso godi e vuoi che ti scopi ancora vero?"
"Siiii ancora ancora siiiiii che bello siiii"
"Sei diventato una troietta"
"Noo noo troietta però mi piaceeeeee"
"Allora adesso ti sborro nel culo dopo ti scoperà anche i mio amico"
Poco dopo mi sentii invadere il culo da una marea di sperma caldo e denso, il ragazzo poco dopo uscì da me ma subito venni penetrato dall'altro ragazzo, questi prese subito un ritmo indiavolato e tornai ancora a gemere
"Ooohhh che cazzzo siiii siiii ancora ancora ohhhhhh"
"Abbiamo trovato una bella troietta in calore, bravo il ragazzino"
"Ohhhhh mmmm siii ohhh dai dai daiiii""
"Si adesso ti faresti scopare all'infinito vero?"
"Siiii troppo bello siii siiiiiii"
Sborrai senza neppure toccarmi poi sborrò dentro di me anche l'altro ragazzo e alla fime mi tapparono il buco con della carta, io mi puliii mi misi a posto ed uscii
"Come mai così tardi?"
"Era strapieno, l'altro autogrill è a 70 cjilometri"
Ripartimmo ma io ero cambiato.
Visualizzazioni: 4 949 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Gay e Bisex