Era una sera invernale e io e la mia ragazza stavamo cenando assieme al mio migliore amico. La mia ragazza era molto attillata, è solita vestirsi bene ma quella sera indossava un tubicino veramente attillato. Troppo. Vedevo gli occhi del mio amico che si posavano sui suoi seni sodi e sul suo culo dalle curve perfette. Finita la cena iniziammo a parlare di come andassero le nostre vite. L’argomento di interesse comune era prevalentemente il sesso. Ad un certo punto decidemmo di raccontare ognuno la propria avventura più estrema. La mia e quella della mia ragazza erano la stessa, visto che nessuno dei due, prima di adesso, aveva trovato un partner sessuale migliore, per il mio amico invece la sua esperienza più strana fu scopare in un bosco. Non male devo dire, anche noi due prima o poi lo faremo. Mette sempre una certa eccitazione scopare nei luoghi pubblici. Dopo un po’ di tempo trascorso a discutere, Anna, la mia ragazza, ci confessò che non aveva mai provato una doppia penetrazione. Sono sicuro l’abbia detto proprio adesso perché non vedeva l’ora che qualcuno le chiedesse di provarlo. Appena portò a galla l’argomento, entrambi ci illuminammo, e vidi nei pantaloni del mio amico che si stava formando una bella erezione. Devo dire che da come traspariva dai pantaloni, il suo era un gran bel cazzo, non lungo quanto il mio ma era comunque abbondante, doveva avergli regalato delle magnifiche scopate. Ad un certo punto Anna tocco con le sue mani i nostri due cazzi, ancora dentro i pantaloni. A quel punto anche il mio si liberò in una magnifica erezione. Provava a slacciare entrambe le nostre cinture allo stesso momento. Quando ci riuscì ci tirò furi entrambi i cazzoni e iniziò a segarli, ognuno con una mano diversa. Poi si alzò e iniziò a sollevare il vestito partendo dal basso, rivelò il suo magnifico corpo e una bellissima figa depilata e umida che ci aspettava senza mutandine. Non aspettai neanche un secondo, la presi dalle natiche e la portai sul divano in soggiorno. Tutti e tre sapevamo cosa fare. Io mi sistemai disteso sul divano, Anna si mise sopra di me così da avere la sua figa accessibile anche da disteso, mentre il mio amico, in piedi dietro di lei, riusciva ad infilarlo anche lui dentro la sua figa caldissima. Scopammo per mezzora prima di venire tutti e tre, è stata veramente un’esperienza fantastica. Anche per me, sentire un cazzo assieme al mio dentro la figa della mia ragazza è una cosa davvero eccitante.
Visualizzazioni: 72 304 Aggiunto: 5 anni fa Utente: