....sfiancato io e sfondata lei, si va finalmente in stanza per rilassarci e rifocillarsi.
una doccia per entrambi, un buon aperitivo e poi è prevista la sessione di massaggi.
ci avevano avvertito che comunque sarebbe stato un weekend anomalo, un vero tour de force, e mentalmente ci siamo preparati.
ma fisicamente è tutt’altro discorso....

per arrivare all’area spa bisogna uscire dalla struttura alberghiera.
il tassativo uso delle vestaglie imposte dalla organizzazione a momenti pare invadente.
niente abbigliamento intimo e la vestaglietta trasparentissima questa sera è di un roseo tenuto. il corpo femminile avvolto dentro tale veste, viene messo in risalto in tutte le sue forme.
il tessuto e’ stranamente e volutamente aderentissimo tanto che tutte le donne che incontriamo hanno un effetto ventosa che mette in risalto anche le labbra della figa....
pur se asciutto, pare bagnato e costretto dal vento.
passiamo in tutte le zone comuni e possiamo sia ammirare che essere ammirati.
sono consentiti solo sguardi ed eventuali scambi di numeri di ruolo se interessati.
Valeria non rilascia il proprio numero a nessuno, in compenso ne riceve due, un uomo ed una donna...

si arriva ai massaggi, tralascio come sempre le mie prestazioni, focalizzandomi su quelle della mia puttana di famiglia.
anche qui volendo, il fornito può ( solo ) assistere....
essendo io impegnato ai miei massaggi, dove ho scelto di essere trattato da un giovanissimo ragazzo orientale che mi ha ravanato lo sfintere fino alla prostata, mi perdo i massaggi normali di lei.
quando entro nel suo camerino è il momento migliore .
Valeria è messa a cavallina, schiena inarcata e cosce divaricate.
L ‘operatore sta avvicinandole al culo una macchina, una sex-machine la quale ha montato 2 falli di buona dimensione che si muovono in modo ogniuno autonomo.
il massaggiatore come se fosse lui a penetrarla, si preoccupa di ungerla e di inserire i cazzi senza fare manovre dolorose.
per primo inserisce il cazzo ricurvo nel buco del culo di Valeria, e poi attiva un ritmo lento, ma che va in profondità inarcandosi, poi con molta più facilità infila il secondo cazzo nella sua figa.
mia moglie lamenta il fatto che si, quello che le sfonda il culo lo sente ma l’altro dice, sembra un cazzetto di un quindicenne incapace di fottere...
e con alcuni pulsanti, questo cazzo si gonfia e dilata fintanto che la mia cagna dice che le va bene.questo cazzo viene attivato a ritmo più elevato.
scopro che questi falli rilasciano un liquido pastoso che simula lo sperma umano....
il trattamento dura almeno una mezz’ora poi, il tecnico ferma tutto, ed asciugandole i buchi con delle fresche pezzuole, fa rivestire mia moglie.
mi dirà che questo simulatore lo ha sentito davvero scolarle le budella, nel vero senso della parola e che gli spruzzi che entravano li sentiva fino in gola.
sapremo poi che le distanze erano appositamente studiate. nella figa era una sorta di sborra con spermicida che serve a evitare che qualcuno la possa ingravidare mentre gli spruzzi nel culo sono delle sorte di lavaggi per potere igienizzare l’aerea interna.

finalmente ( è proprio il caso di dirlo ) si passa una serata normale, come fossimo al mare in vacanza.

al mattino a colazione le signore hanno indosso tutte un pantaloncino di neoprene che sempre senza nessun capo intimo sotto, aderisce come una seconda pelle, come fossero nude, ma isola igienicamente.
certo è davvero arrapante vedere quelle pellicole sagomare le chiappe tenendole aperte e modellarsi seguendo la firma delle labbra più o meno carnose delle loro fighe.
alcune hanno la figa talmente aperta che le loro labbra paiono essere aperte come i petali di papavero.per noi maschi la penitenza del guardare e non toccare è davvero pesante.
mentre si mangia, si studiano i numeri a disposizione.
Valeria pare intenzionata a provare una scopata con la ragazza che le ha lasciato il numero la sera precedente.
e così farà.
Susanna viene invitata a tavola tramite la composizione del suo numero su una pulsantiera luminosa ed io vengo invitato ad accomodarmi al tavolone.
il tavolone pare essere quello del l’ultima cena, dove ci ritroviamo una mezza dozzina di cornuti allontanati dalle proprie mogli puttane.
le “ mie “ due donne si parlano, le vedo confabulare, ridere, gesticolare...
ma nulla di più mi è dato di sapere.
l’appuntamento è stabilito.
ora abbiamo il paio d’ord libero per fare tutto quello che si vuole, finanche lo shopping in una sorta di market ben fornito. dal cibo agli abiti, passando per i sexy toys.
quando nei vari ambienti si attivano i led verdi,ogniuno può dedicarsi al piacere, proprio e del partner.
io mi avvio lentamente nel corridoio perimetrale.
solo ora mi accorgo di non avere avuto indicazioni su dove si posizionerà mia moglie.
parto in cerca.
scruto in varie finestrelle e vedo di tutto.
mi accorgo che noi siamo anche abbastanza limitati...ci sono donne legate, appese, incatenate, picchiate.... sorte di gabinetto per chi ama la pioggia dorata ( ed ora capisco il perché dei beveroni), fino a chi amante dei cani, si lascia slappare la figa, ma non guardo oltre....

la trovo!
anzi, le trovo... sono già seriamente impegnate!!
le due donne hanno deciso di scoparsi i tre uomini che ogniuna ha a disposizione, scambiandoseli liberamente.
assisto impotente ad una orgia dove le due donne vengono letteralmente scannate a colpi di cazzo!!
tre cazzi, sempre tre cazzi alla volta dentro di loro, a rotazione.
solo che Susanna ha a disposizione un ragazzo di colore che ha una nerchia che arriva fino alle ginocchia.
spesso le due troie si incrociano sul sofà e si scambiano effusioni.
ed ecco il clou!!
mentre Valeria e Susanna si baciano, noto che mentre un cazzo le sollazza loro i buchi del culo, due cazzi per ogniuna entrano e dilatano le loro fighe.
mia moglie si ritrova in figa i due cazzi più grossi e geme dal piacere e dolore che simultaneamente le pervadono corpo e mente.
l’orgia dura almeno una buona ora....

oramai le due donne hanno il corpo insensibile agli sfondamenti continui ai quali sono sottoposte.
le due donne sono sdraiate, affiancate.
ora lavorano solo di bocca e mani.
pompini e seghe, fatti con sapienza!
i sei uomini sono pronti a sborrare sui loro corpi.
ed ecco che uno ad uno schizzano sul viso di entrambe.
hanno tutti e sei una consistente produzione di sborra e gli schizzi sembrano non finire mai.
le 2 vacche sono intrise dai capelli al seno,
sborra che cola ovunque!!!
i due cazzi più produttivi vengono in bocca senza pietà alle 2 cagne le quali ingoiano tutto, ingorde ed affamate!!

eccole che si divertono a spalmarsi la sborra sui corpi l’un l’altra. fino a fistarsi a vicenda nelle fighe con le mani piene di sperma...

Susanna si pone sopra mia moglie!
si strusciano come cagne in calore, poi Susanna si solleva sulla braccia.
ecco che cerca di rigurgitare....
poi apre la po da ed un ancora denso ed immenso sputo di sborra le sale dallo stomaco, e dalla sua bocca cola in bocca a mia moglie che a bocca spalancata accoglie quel ben di dio ed a sua volta lo inghiotte!!!

ed ecco che finalmente tocca a noi mariti cornuti. possiamo entrare nella doccia comune per aiutare le nostre mogli a lavarsi.
possiamo usare saponi, ma anche la lingua...
possiamo ripulire ogniuno la propria donna, e possiamo ripulire anche i cazzi degli uomini che le hanno possedute e riempite.
anche qui con sapone o con la bocca.
ed io ho provato un piacere immenso a succhiare quelle cappelle che hanno penetrato il corpo di mia moglie!!!

ci avviciniamo a grandi passi alla fine del fantastico weekend !!

si ripropone la serata a riposo, cena in camera, oppure in sala pranzo in comune per scambio opinioni. noi rimaniamo in camera.

ci no addormentiamo presto, tra piacevoli ricordi di reciproche soddisfazioni.

al mattino ci si ritrova per i saluti.
in un salone vengono citati tassativamente nomi e cognomi reali presi dai documenti, per rimarcare la fratellanza che si e’ creata.
qui ci si scambiano indirizzi e numeri telefonici.
noi stiamo in disparte, è la prima volta, ma scopriamo che parecchie coppie si sono incontrate anche durante l ‘anno.

ma il momento topico per noi mariti cornuti deve ancora giungere.

in una sala attigua, vi è una vera sala giochi per bimbi.
vi sono tre bellissimi bimbi gestiti da alcune ragazze che fungono da tate visto che i loro genitori sono impegnati in sala per i commiati.

ed ecco finalmente tocca a noi mariti attivarci!!
chi ha questo ultimo fantastico desiderio per
le nostre mogli ha facoltà di scegliere!!

per l’occasione abbiamo ben 5 possibilità di valutazione.
si tratta di giovani ed aitanti ragazzi, sia bisncji che di colore.
noi cornuti scegliamo a nostra piena discrezione.
anche questa volta sono i maschi ad essere numerati....
io scelgo freneticamente i 5 corpi che mi danno una sensazione, un fremito indescrivibile.
uno solo lo
scelgo perché è un cazzo enorme, gli altri li scelgo per la bellezza...
prendo per mano mia moglie, chiamo i numeri e faccio gli onori di casa, aprendo loro la porta della camera.
sono tutti in fila contro il muro.
preparo mia moglie sulla panca...
si sdraia a gambe quasi raccolte e spalancate...
chiedo loro di porsi sopra mia moglie uno alla volta, di palparle il seno, accarezzarle la figa e di baciarla profondamente.
e come sempre mi accade, soffro nel vederla baciare la bocca, succhiare la lingua....
come sempre mi sento tradito, cornuto ed umiliato nel vedere le loro lingue intrecciarsi....
poi giunge il momento!!!
uno alla volta, partendo dal numero più basso, si sdraiano sul corpo nudo ed aperto di mia moglie.
lei li guarda, sorride loro , accarezza il loro petto, prende le loro natiche e imprime il ritmo di penetrazione profonda...
le gambe raccolte le consentono di sentire il cazzo arrivare fino in fondo, sento lo sbattere dei loro coglioni che picchiano contro il corpo di mia moglie.

uno alla volta la penetrano.

uno alla volta viene dentro al suo corpo.

e dopo che tutti e cinque hanno svuotato i loro coglioni dentro di lei, arriva una hostess che posiziona mia moglie quasi a testa giu’ sollevandole il corpo ...
chiedo ai 5 tori da monta di salutare mia moglie, di darle un ultimo bacio e dire ogniuno il proprio nome.
ed uno di questi 5 nomi, sarà da noi scelto e dato al bimbo che può nascere da questo accoppiamento multiplo.

io prometto loro che sarò un padre affettuoso e premuroso con il loro figlio è che lo tratterò come se fosse davvero frutto del mio sperma e
tra un anno esatto ci si ritroverà qui!

se avrò avuto il piacere di avere fatto ingravidare mia moglie da un suo amante, il bimbo verrà portato nella nursei con altri bimbi nati anche loro da una mamma troia ed un padre cornuto e depravato come me, ed io avrò il diritto di potere partecipare alle orge con mia moglie.

ArtemioAristide,
il marito stra-cornuto,
il marito stra-contento di esserlo....
Visualizzazioni: 1 771 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Sesso di gruppo