Vi racconto una storia vera accaduta un pò di tempo fà,una storia con un amico
virtuale conosciuto sul web.Mi chiamo Luisa una donna non libera,capelli lunghi e neri, occhi verdi,4a di seno e alta 1.75.
Io e il mio amico Claudio ci siamo conosciuti per caso su un sito d'incotri,se devo dire la verità è un bel uomo,alto brizzolato 
corporatura longilinea e occhi neri.
Era di consueta abitudine inviarci dei messaggi quotidiani,semplici dialoghi comuni tra amici.Insomma tutto nella normalità, 
cosi sembrava quando una sera vidi nei miei messaggi un link di un video preso da un noto sito web porno,ma sinceramente 
non mi aspettavo da lui una cosa del genere perchè sino a quella sera si dimostrò sempre con una perfetta disciplina nei miei confronti.
Quella notte non so perchè mi giravo da una parte all'altra e non riuscivo a prendere sonno.Quelle scene del video mi frullavano 
nella mia mente e senza accorgermi mi toccai le labbra nelle parti basse e con grande sorpresa ero tutta bagnata.
Il mattino dopo mi arrivò il solito messaggio del buongiorno,chiedendomi il parere di quel video se mi era piaciuto 
ma non risposi a quella domanda forse per vergogna o perchè non volevo ammettere che mi era piaciuto ma nel pomeriggio 
decisi di rispondere scrivendogli che il video era molto eccitante ma troppo forte per me.Quel giorno non ci siamo scritti 
più di tanto forse per imbarazzo o per altro,e la giornata terminò senza neanche salutarci con la buonanotte.
Il giorno a seguire mi scrisse che continuava a pensarmi e immaginava tra noi quella situazione insolita in quella camera 
tutta vuota con solo un letto nero, lenzuola rosse, luce molto bassa e con un notevole profumo di fiori.Non sapevo 
cosa rispondere ma la situazione mi eccitava, immaginavo il mio corpo nudo e legato con delle corde incrociate alle estremità del letto.
I giorni passavano ma non erano più gli stessi e io sinceramente non sapevo il vero motivo,questo durò per alcuni giorni quando ad un 
certo punto Claudio mi propone di incontrarci per realizzare questo suo desiderio che lo
perseguiva da tanto tempo.Non mi aspettavo questa proposta,ero imbarazzata e non sapevo cosa rispondere ma la sua proposta mi 
sollevò l'eccitazione.Ero incuriosita a tutto ciò.Non mi sentivo sicura di fare quel passo,pensavo al mio uomo e non 
volevo tradirlo anche perchè tra noi filava tutto bene.La sera il mio uomo cominciò a stuzzicarmi mentalmente toccandomi 
il mio seno completamente nudo con dei massaggi lenti ma decisi strizzandomi anche i capezzoli ormai durissimi.Mi leccò il seno 
con tanta passione ma la mia mente era vuota quella sera ma piena dell'immaginazione di tradirlo con Claudio.
Mentre fantasticavo,mi sentii la mano del mio uomo in mezzo alle mie cosce,ero un lago,con le sua dita lentamente entrò nella 
mia passera penetrandomi con quattro dita dentro.
Quella sera sentirmi una troia era il massimo del godimento,mi girai posizionandomi a pecorina e lo invitai a penetrarmi 
da dietro nel mio sedere cosa che lui non esitò minimamente.Eccitata come una vacca incrementò il suo
dominio sul mio corpo leccandomi prima con molta avidità il mio sedere e poi lentamente sentii il suo pene possente penetrare dentro di me 
allargandomi notevolmente.Mi scopava con tanto desiderio e mi sentivo molto dilatata dal suo arnese possente.
Ad un certo punto si fermò,e con piccoli colpi mi scaricò un fiume di sperma in profondifà del mio culo infiammato.
Stavo godendo profondamente e il mio clitoride era voglioso di farsi strofinare regalandomi profondi orgasmi.
Mentalmente è stata una nottata diversa dalle altre,il mio uomo mi scopava a pecorina come uno stallone infuriato ma 
la richiesta di Claudio ormai era un chiodo fisso.
Il mattino seguente ero sola a casa sul divano e mentre guardavo un film mi arrivò il messaggio di saluto di Claudio,chiedendomi 
ancora una volta cosa pensavo della sua proposta d'incontro,ero imbarazzata ma la voglia di provare 
ormai era cosi enorme che gli risposi "si va bene facciamolo".


CONTINUA....

Visualizzazioni: 4 371 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Tradimenti