Dopo anni che è successo mi è venuta voglia di condividere la mia esperienza ed eventualmente contattare chi….. be prima leggete.

Io e la mia ex moglie eravamo una coppia normale, ma proprio per questo forse a me non andava più bene e così come succede nei rapporti che ristagnano cominciai a sbirciare in giro per vedere cosa ci fosse di stimolante.

Al di la di alcuni classici incontri con altre donne, un bel giorno il pensiero si focalizzo proprio su mia moglie e cominciai a chiedermi se anche a lei fosse venuta una certa noia per il rapporto così come lo stavamo vivendo e desiderasse ugualmente cambiare qualcosa.

Il tarlo del dubbio crebbe giorno dopo giorno, ma il problema era come accertarlo e di certo non avrei osato a quel tempo chiederle in modo diretto una cosa del genere, pertanto, il dilemma rimaneva su come procedere fino a quando non giunsi alla conclusione che al posto delle parole avrei potuto osare in un approccio diretto per sondare meglio la sua reazione

Ma cosa usare come giocattolo?

Pensa e ripensa alla fine optai per un astuccio di sigari e una sera dopo aver visto che era alquanto eccitata feci scivolare all’interno delle sue cosce il piccolo complice.

Lei si fermò per un momento e con una mano lo tastò poi riprendemmo senza che lei proferisse una parola, a quel punto mi feci coraggio e lo avvicinai prima alla sommità della peluria e poi pian piano lo feci andare su e giù tra le labbra della figa ………e lei ancora nulla.

Quella primissima esperienza fece montare in me una voglia sempre più crescente fino a quando rompendo ogni indugio, durante un rapporto dopo averla leccata a lungo le infilai timidamente l’astuccio e l’unica sua battuta fu “….levalo è sporco….” e io di rimando “….come vuoi ma vedrai che la prossima sarà diverso….”

La macchina della lussuria si era messa in moto e così acquistai un vibratore di quelli a pila che diventò per un po di tempo l’amichetto di giochi di mia moglie che poco a poco stava mostrando la sua vera natura di femmina vogliosa e non fu l’unico cambiamento.

Da parte mia infatti volevo spingermi ancora oltre e cioè sapere se una bruna di 47 anni per quanto non fosse una modella ma una tipa con labbra carnose, cosce tornite, come seno una 3 abondante e un culo sodo fosse appetibile per altri uomini.

Così in chat dal mostrare timidamente alcuni particolari del suo corpo passai ad esibirla dapprima senza remore in foto normali e in altre fatte a sua insaputa dove era nuda o seminuda per poi arrivare a scegliere dei voyeur fissi ai quali era concesso di poterla gustare in cam ogni qualvolta era possibile e qualche volta anche mentre facevamo sesso.

Quello fu anche il periodo in cui il turpiloquio divenne una costante durante i rapporti e così per incitarla le dicevo che mi piaceva quando faceva la troia e che era una femmina da letto da sfondare fino al punto che una volta in cui ero eccitato in modo stratosferico le dissi “….sei una pompinara fantastica……dovresti insegnare come si succhia il cazzo anche se….”e lei “….che cosa?….” continuai “….anche se ne dovresti succhiare più di uno….”

Il suo mutismo durante quell’episodio mi portò a comprare questa volta un fallo in lattice di ben 22 cm con tanto di cappella scolpita che appena potei le infilai nella figa fino in fondo mentre era intenta a pomparmi.

Una delle ultime mega scopate chiesi alla mogliettina di mettersi a pecora in modo che lo prendesse tutto mentre avrebbe fatto una pompa al giocattolo in lattice pensandolo come il cazzo di un amico…………cosa che fece con gusto

Ed ecco chi è la mia ex mogliettina una gran troia pronta per lo scambio ma che il fato avverso non mi ha fatto gustare dopo tutto il lavorio preparatorio.

Chi sa se questo racconto verrà letto da uno di quei voyeur accennati in precedenza o qualcuna che abbia potuto riconoscere con questa storia qualcuna di sua conoscenza.

La mia ex è alta circa 170 bruna oggi 54nne, seno una terza abbondante spesso esibisce in estate un décolleté accentuato ed ha come segno particolare ha un neo

Chi sa se tra i voyeur che ebbero modo di gustarla, leggendo queste righe si raccordano ancora di una Teresa (Terry per gli amici) e di quanto fosse brava sebza escludere i corteggiatori che tentarono l’approccio di una bruna come descritta.
Visualizzazioni: 3 134 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Voyeurismo