Eravamo entrambi sotto la laurea e la tesi assorbiva molto tempo ...
Ma il suo professore ovviamente aveva molto a cuore la sua tesista ...un gran che puttaniere con la fama di essersi chiavato molte studentesse e ovviamente voleva piantare il suo cazzo nella bella bocca della mia fidanzata...
Lei non perdeva occasione per stuzzicarmi e nelle scopate ne parlavamo spesso ...
Una sera eravamo ai rispettivi PC ...lei con facebook aperto "guarda un po'chi mi scrive..". Mi avvicinai e vidi la finestra della chat del prof che cercava di attaccare bottone "dai dagli corda"
"Ahahah sicuro ?guarda che poi devo fare la brava con lui..." Iniziarono a parlare e il porco le chiese se fosse andata alla festa di facoltà " dai vacci... " Cercò di cambiare argomento ma lui insisteva "dai vai ' "ma lo sai come va a finire se vado " alla fine cedette e il professore si offrì gentilmente di accompagnarla...
Poi il porco si spinse oltre chiedendo com'era vestita ..."che porco " "dai fallo eccitare "... ci divertimmo a provocare e arrapare il professore e poi la scopai fantasticando su come si fosse fatta scopare .
Passarono i giorni e la festa si avvicinava... ovviamente la cosa più eccitante era  scegliere cosa indossare per la festa .
Tirò fuori un vestitino nero  con una bella scollatura a v spalle scoperte , sotto la gonna a metà coscia ...mmm "se ti vede cosi gli viene duro all'istante" "dici..se gli viene duro poi mi tocca tenerlo buono ..."
La festa si avvicinava,, lei lo contattava davvero per la sua tesi ma il porco voleva solo assicurarsi che andasse alla festa .
"Che razza di porco  ...non gli frega nulla della mia tesi .. questo vuole solo scopare" .
Arrivò il giorno della festa finalmente...
La sera iniziò a prepararsi , stupenda quelle labbra carnose evidenziate da un bel rossetto la sua pelle scura profumata figa rasata piedini smaltati in quelle scarpe a punta aperta con un tacco alto e plateau e cinturino alla caviglia.
Le cosce carnose in vista il seno in evidenza in quello scollo e i capezzoli che si intravedevano dal vestito leggero .
"Secondo me se ne viene nei pantaloni appena ti vede " "beh...spero di no...spero duri di più " mi disse sorridendo .
"Ovviamente non mi aspettare sveglio...non so come andrà a finire.."
Ci salutammo e  scese dalla sua amica che era passata a prenderla.
Inutile dire che l'eccitazione non mi faceva trovare pace nel letto .
Senza ricordare bene come presi sonno  .
Fui svegliato da un rumore seguito dalle risate di Valeria...
Ma non era sola sentii anche una voce maschile..mi affacciai in sala e vidi lui che stringeva e baciava sul collo intento a palparla lei che rideva come una sguaiata , visibilmente ubriaca
Rimasi li a guardare senza farmi vedere  , le tirò fuori le tette e iniziò a succhiargli i capezzoli strizzandole le tette , il vestitino risalì facendo vedere le mutandine ,il porco mentre succhiava i capezzoli le infilò la mano tra le cosce , scese e sfilò le mutandine ,le sue risate sguaiate erano interrotte da mugolii di piacere, il panzone la prese dai fianchi e la fece poggiare al tavolo come per metterla a pecora ...la schiaffeggiò facendo ballare le chiappe poi si chinò le fece allargare le gambe allargò bene le chiappe e iniziò a leccare anzi a divorare culo e figa ...la troia gemeva di piacere, poi la fece girare le mise a gambe aperte sul tavolo sdraiata e si fiondò tra le sue cosce aperte con la sua figa completamente a disposizione ...di nuovo si fiondò a leccare come un porco facendola contorcere dal piacere era fradicia e l'interno coscia era tutto lucido a causa degli umori che colavano il porco era veramente bravo con la lingua..."adesso vediamo che sai fare troia " la prese dalle gambe e la fece scendere dal tavolo e la fece sedere sul divano ...aveva le tette di fuori e la parte di sotto era completamente risalita si tirò fuori il cazzo duro davvero largo svenato con un cappellone enorme ...la prese dalla testa "dai ecco il ciuccio dai prendilo"
Non se lo fece ripetere due volte che subito affondò con la bocca su quella mazza  "ahh brava così succhia " con quel ghigno da porco si godeva la bocca ....lei mugugnava col cazzo in bocca , il trucco rovinato lui che palpava le sue tette "brava brava la mia tesista ... ciuccia e vedrai che tesi !"  Non staccava un attimo la bocca da quel cazzo sentivo i rumori della bocca e della saliva mi segavo alla grande la fece alzare di nuovo lei barcollava sui tacchi e la mise di nuovo a gambe aperte sul tavolo "adesso ci penso io a te ...ehh te la sistemo io la figa adesso". Divaricò di nuovo le cosce e afferrandola dal bacino la tiro verso di lui iniziando a penetrarla lentamente "lo vuoi il cazzo ehh !  Hai voglia di cazzo!! "   Lei mugugnava ma appena la grossa cappella la penetrò iniziò a gemere
Il professore iniziò a prendere ritmo nella scopata le cosce tremavano a ogni colpo "sei fradicia troia " diceva ridendo "la mia puttanella ". Alternava dei colpi più forti a movimenti più lenti
Poi si spostarono sul divano lui si sedette lei sfilò completamente il vestitino tenendo solo i tacchi con fare da troia salì a cavalcioni prese il cazzo con le mani e lo accompagnò in figa facendolo sparire completamente ...
Di nuovo potevo ammirare il suo culo ballare su quel cazzo largo che le riempiva la figa ...il porco le dava colpi dal basso facendola tremare tutta e godere ad ogni colpo ballavano cosce tette ,ogni tanto lei scendeva e succhiava il cazzo per tenerlo sempre più duro facendolo sparire in bocca e massaggiando le palle con le sue belle mani , alternava mano e bocca sul cazzo in tiro poi iniziò a lavorarsi i coglioni del porco lui le spingeva la testa contro le palle e lei sembrava pomiciare con quei grossi coglioni pieni di nuovo salì a cavalcare quel grosso cazzo il porco piazzò le sue mani sulle sue chiappe accompagnando i movimenti sul cazzo le sue gambe erano piegate su quelle del professore i tacchi ballavano  lui era immobile ed era lei a
Dimenarsi sul palo duro . Poi la mise in bilico sul bracciolo del divano a gambe aperte lei poggiava con la schiena e il culo fuoriusciva dal bracciolo rimanendo sospeso ...
Il porco prese a leccare il culo ...lo leccava e iniziò a penetrarla con la lingua ...lei gemeva come una gatta in calore accarezzandosi la figa "mmm adesso lo sfondiamo questo culo da vacca eh !" " Ohhh professore no che dice !!!"  "Scommetto che ti piace troia " le mise le dita in bocca  iniziò a massaggiare l'ano completamente insalivato poi comincio a penetrarla con un dito "mmm brava puttanella " in poco tempo iniziò a penetrarla con due dita lei si dimenava cercava di rallentarlo con le mani così le piazzò di nuovo il cazzone in figa levandole il fiato ,in quella posizione era completamente aperta così le scopava
Culo e figa ....la brava ragazza si contorceva di piacere ,il porco sfilò il cazzo dalla figa ormai slabbrata e iniziò a spingere il cappellone nel culo Valeria si irrigidì e socchiuse gli occhi...ma non si oppose " rilassati ...vedrai che ti piacerà! A tutte le troie piace! " Intanto il cappellone si stava facendo strada e non si vedeva più..."ahhh cazzzooo pianooooo!!!"
"Mmm come sei stretta ! I frocetti della tua età non ti hanno mai scopara a dovere eh mm Adesso lo allarghiamo questo culo " intanto con le mani allargava le chiappe iniziava a scoparla con ritmo avanti e indietro
Il culo si stava rompendo e opponeva sempre meno resistenza lei si lamentava dal dolore ma non si opponeva in alcun modo "ti senti una troia vero??  Ti piace sentirti troia eh ??"  "Si mi piace..." Disse lei con un filo di  voce tra i lamenti " "mmm brava vedrai che sarà una bella tesi  !!" Intanto il culo si era allargato e il cazzone affondava senza più resistenze "ahhh siii senti che culo rotto hai adesso!! "  Valeria comincio a gemere , cominciava a godere , il professore tirò fuori il cazzo durissimo allargò le chiappe e il culo slargato ricominciando a scoparla in figa , lei ebbe un paio di orgasmi nel giro di 10 minuti ...la tirò giù dal divano la fece sedere di nuovo il cazzone piantato in gola potevo sentire il rumore della sua bocca poi lui afferrò la sua testa e la spinse sul cazzo fino ad esplodere in una specie di grugnito lei cercò di staccarsi ma lui la tratteneva fino a scaricare tutta la sborra in gola costringendola a ingoiare ....
Il porco si rivestì lei cercò di alzarsi
"Molto bene Valeria vedrai che lavoreremo bene insieme" "ah grazie professore...va bene" "adesso vado e passa mercoledì in ufficio" "va bene professore... come vuole!".
Lui se ne andò mi avvicinai e aveva addosso un odore di rhum barcollando cercava di recuperare i vestiti...
"Dio mio mi ha distrutta"  "ho visto tutto...gli hai dato anche il culo ?!?"
"Veramente non è che glielo dato..se l'è preso..a proposito dai prendimi un po' di ghiaccio che mi fa' ancora male!!"
Si fece la doccia e venne a letto mettendo una bottiglia d'acqua ghiacciata tra le natiche ...
Visualizzazioni: 7 776 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold