Siamo una coppia ultraquarantenne. Io sono Paolo e Mily mia moglie, minuta, normale, molto sensuale. Negli ultimi anni ho scoperto che è una affamata di cazzi a caccia di giovani e vecchi e se gliela chiedono per lei è un gran problema rifiutarsi.
Alcuni mesi fa l’ho vista scherzare al rifornimento del motorino con i due giovani fratelli benzinai. Dopo il rifornimento si è messa vicina alla casetta che fa da box e fra un cliente e l’altro i due le erano attorno, parlavano, ridevano, si mostravano gli smartphone, si toccavano.
Una sera faccio tardi e alla stazione Mily mi viene a prendere insieme al più giovane benzinaio, Luca che mi presenta e mi dice che lo ha incontrato e gli ha chiesto di accompagnarla perché aveva paura di qualche balordo. Dopo alcuni giorni faccio nuovamente tardi e adesso è con l’altro benzinaio che si chiama Marco. Fra alcune settimane dovremmo traslocare in una città del nord per cui qualsiasi cosa mi combini mia moglie non me ne frega niente. E’ inizio estate e una sera lei mi chiede se usciamo insieme e lungo lo striscio del paese casualmente incontriamo i due fratelli benzinai. Mia moglie indossa una gonna corta,scarpe a tacco alto e una camicetta appena abbottonata che mostra il suo decoltè. Non è certo una gran fica, ma attira gli sguardi di molti uomini compresi i due fratelli. Ci offrono un drink, Mily è di fianco a me e di fronte i due, mi abbraccia e mi struscia mentre i due mi chiedono se posso controllare i loro bilanci dato che mia moglie glia detto che sono un famoso consulente aziendale. Lei tutta svenevole mi chiede di dargli una mano. Accetto, ma andrò a vedere le loro carte una sera che non ci sono le partite dei mondiali appena iniziati. A mia moglie non piace il calcio e quando la sera ci sono le prime partite lei esce con il piccolo dicendo che va nella vicina villa di amici dove si ritrovano con altri figli di conoscenti e torna quasi sempre dopo che finiscono le partite. La terza sera la seguo, lei entra con il piccolo nella villa degli amici, ma esce subito sola e velocemente va alla stazione di benzina ed entra nella casetta. Le persiane sono accostate ma dalle finestre aperte sento chiaramente la voce di mia moglie “ Calma ragazzi, abbiamo tutto il tempo che vogliamo per divertirci, fate i bravi, adesso datemi un po di spumante e datemi le cremine che sono tutta bagnata “ E uno di loro “ Si dopo le cremine ti daremo la nostra crema che ti piace tanto, adesso metto la musica e ci fai lo spogliarello “ Torno a casa e lei rientra con il piccolo dopo la partita e va subito a letto dicendo che è molto stanca, immagino il perché. Le dico di avvertire i due benzinai che domani sera, non essendoci partite posso andare da loro ad esaminare la contabilità. Nostro figlio è con i nonni al mare. Mia moglie indossa un completino succinto sopra un intimo sexy e la sua immancabile borsettina. Arriviamo alla casetta dietro il distributore di carburante. Entriamo e ci fanno sedere al tavolo del saloncino. Prima di iniziare tirano fuori dal frigo uno spumante e facciamo un brindisi. Mi danno i documenti e da un primo esame del bilancio chiedo altri documenti. Mi mostrano uno scaffale con tutta la documentazione. Mi rivolgo a mia moglie per vedere la sua reazione “ Amore, io avrò bisogno di qualche ora, se vuoi puoi tornare a casa “ Ma lei scaltramente “ Ma tesoro, preferisco farti compagnia “ E poi si rivolge ai due “ Se avete le carte nel frattempo possiamo fare una partitina “ Sicuramente su indicazione di Mily facciamo numerosi brindisi con lo spumante e siamo tutti piuttosto alticci ed euforici. Sicuramente mia moglie vuole fare una gangbang e la cosa mi eccita molto. Infatti poco dopo lei mi dice tutta sorridente “ Paolo, ho perso e adesso devo pagare “ E io “ Ti sta bene, paga “ Ma lei “ Ma la posta non è stata stabilita “ Io provocandola “ Beh, sono cazzi tuoi “ Allora lei si avvicina ai due e dopo varie battute sussurrate fra loro fingendosi scandalizzata quasi mi urla “ Amore, questi vogliono scoparmi “ Loro due sobbalzano e ritrattano “ Non è vero, ti abbiamo chiesto solo uno strip ” E lei sfacciata “ Si perché poi volete scoparmi davanti a mio marito vero porci ? “ E Marco “ Beh devi pagare pegno, lo ha detto anche tuo marito “ Io già so come andrà a finire e con noncuranza mi rivolgo alla troia “ I debiti si pagano amore, di qualsiasi genere siano “ E lei fingendosi scocciata “ Ah è così, allora vedrai che ti combino stasera caro il mio maritino “ Fingo di proseguire nell’esame dei conti mentre lei va nella cameretta da letto con la sua borsetta piena di cremine lubrificanti e rilassanti. Dopo neanche un minuto si sente musica ad alto volume e chiama i due. La musica copre a stento risa, gemiti e monosillabi di piacere dei tre e Mily mi chiama “ Amore, porta lo spumante e i bicchieri “ Mi presento con spumante e bicchieri in mano e c’è mia moglie nuda a gambe larghe nel centro del letto e i due nudi che si menano i cazzi dritti. Mia moglie “ Adesso facciamo un brindisi “ E appena terminato il cincin lei senza pudore “ Adesso ho una gran voglia di scopare, dai Paolo montami tutta e voi se volete guardate dato che avete detto che non volevate trombarmi “ in men che non si dica la monto di brutto e lei mi eccita “ Siii bravo scopatore cosìì “ E poi vedendo imbambolati i due ragazzi “ Stronzi venite qui che almeno imparate e vi sego, ho voglia di cazzi. Sono una puttana e tu un cornuto vero amore ? “ I due sono ai suoi fianchi e lei è calamitata dai loro cazzi e io che sto quasi per venire “ Siii sei una grandissima scrofa prendicazzi e io sto per godere, ma se vuoi la gangbang mi fermo “ La sua voglia di cazzi era enorme e allora mi spinge via, si mette di fianco e fa avvicinare Luca e prima gli lecca le palle, poi se le mette in bocca e dopo lentamente con la lingua sale fino alla sua cappella e poi dopo un sospirino aiutandosi con le mani sui suoi fianchi se lo spinge di colpo tutto in gola, tenendoselo dentro tutto per molto tempo, tirando fuori la lingua fra le palle e il suo labbro. Poi veloce se lo sfila riprendendo fiato “ Ti piace vero ? Scommetto che nessuna te lo fa così “ E lui provocatorio “ Beh una me lo tratta così “ E lei “ E chi è questa gran vacca, dimmelo “ Luca ridendo “ La gran vacca la conosci e dopo ve lo dirò chi è “ Luca si riferiva sicuramente a mia moglie e allora lei per cambiare discorso si volta verso Marco che è alle sue spalle “ Dai ragazzo, che aspetti la mia passerina ha bisogno di cazzo “ I due si sbattono con foga Mily, Marco da dietro la sbatte di brutto facendola sobbalzare e faticare nello sbocchinare Luca a infilarselo tutto fino in gola.
Marco si ferma e sempre più sfacciato le dice “ Adesso troia sbocchini me “ E i due invertono i ruoli e Marco si sdraia mentre Luca fa mettere Mily a pecorina in modo che ciucci il cazzo del fratello e lui la scopi. Lei gradisce e geme con continui versi e Marco la insulta “ Ciuccia bocchinara che poi me la ingoi la sborra “ Mi avvicino, le carezzo una tetta e le prendo una mano portandogliela sul mio cazzo. Andiamo avanti così per poco perché lei è in una posizione scomoda e si sdraia sul letto. I due si sdraiano a fianco di lei. La mettono di fianco e Luca che è di fronte la bacia voluttuosamente in bocca, poi bacia e lecca la sua fica e contemporaneamente il fratello Marco le bacia la nuca, scende con la lingua lungo la schiena fino a leccarle il buchetto del culetto proprio quando l’altro le leccava la fica e lei grida “ Oddio mi fate impazzire, diviniiiii “ Allora lasciandola messa di fianco i due la stringono e Marco le infila il cazzo e lei “ Siii scopami “ Ma anche Luca si fa strada col suo cazzo verso la fica di mia moglie e le dice “ Adesso te lo infilo anch’io, così ti godi due giovani cazzi insieme “ Mily appena avverte che il suo cazzo le sta entrando a voce alta “ Nooo fermooo ahiii “ Vedendo il suo piccolo corpo preso fra i due palestrati ci sarebbe da crederle ma Marco sfacciato “ Zitta troia che chissà quanti ne hai presi insieme “ Lei si abbandona al piacere di prendere i due cazzi contemporaneamente e dopo gemiti, sospiri e incitamenti “ Godooo siiiii favolosooo ohhhh “ E se ne viene e li stoppa per gustarsi il godimento fra carezze e baci dei due. Luca si sdraia sul letto e prende mia moglie per i fianchi e la fa salire su di lui e infilandole il cazzo in fica le chiede “ Ti è piaciuto vero ? “ E mia moglie “ Si ho goduto tantissimo “ E allora lui le dice “ Adesso ti facciamo la doppietta così godrai di più “ E Mily “ Nooo non voglio “ Ma lui la fa tacere attirandosela su di se, fa un cenno al fratello e la bacia in bocca mentre Marco punta il cazzo al suo culetto e schiacciandola sul fratello con la mano sulla schiena gli infila la cappella nel culo facendola gridare “ Nooo, pianooo amoreee “ E Marco quasi con disprezzo “ Zitta troia prendilo tutto in culo come altre volte “ Mily ormai tradita dalle frase“ Siii daiii e Paolo dammelo in bocca subitoooo “ La prendiamo insieme tutti e tre e io sto per venire, ma lei ci ferma tutti “ Basta, un attimo di pausa che mi state spaccando, non ce la faccio più “ Lei si sdraia al centro del letto, i due al suo fianco che la baciano, la sgrillettano e si fanno masturbare e io seduto bordo letto. Luca che senza ritegno si rivolge a mia moglie “ Si bugiarda, non ce la fai più, allora racconta a tuo marito quando ti abbiamo scopato anche con i due negri “ E lei ridendo “ Si stronzi, adesso glielo racconto “ Ed inizia “ Qualche settimana fa erano poco dopo le 15, mancava mezz’ora all’apertura della benzina e passando qui col motorino ho visto che c’erano loro due e allora mi sono fermata. Ho detto che volevo fare il pieno di benzina e anche di cazzo e ci siamo messi a scherzare e a toccarci vicino la casetta all’ombra. Arrivano due giovani negri che vogliono venderci qualcosa. Gli stronzi sai che fanno ? Gli dicono che non comprano niente, anzi gli chiedono cosa gli danno se mi fanno scopare perché io sono la loro puttana. Io urlo che sono pazzi e faccio per andarmene ma Luca mi blocca con le mani e mi dice all’orecchio che facciamo presto e che ci divertiremo. Sono impietrita ma eccitata e i due negri gli rispondono che al massimo possono dargli un paio di jeans. Loro accettano e tenendomi stretta mi fanno entrare nella camera da letto della casetta. Marco alle mie spalle mi carezza e mi sgrilletta la fica mentre i due negri si spogliano sfoderando due cazzi enormi che mi fanno subito uscire fuori di testa. Per fortuna ho sempre con me la borsettina con le cremine che me le infilo in abbondanza in fica e in culo mentre Luca mi sta spogliando. I due negri sono in piedi e Marco mi spinge in ginocchio di fronte a loro per ciucciare i loro enormi cazzi, che devo dire avevano un sapore eccitante. Sono talmente lunghi e grossi che riesco a malapena prenderne un po più della metà in bocca. Poi questi due porci gli dicono di farmi la doppietta, mi portano sul letto e i due cazzi mi perforano la fica e il culo facendomi mancare il respiro e mentre me li gusto Marco me lo mette in bocca. Luca ferma tutto e si mette dietro il negro che me lo ha messo in culo e mi infila il suo cazzo nella mia passerina già occupata dall’altra mazza del negro. Mi ha fatto urlare per il dolore e il piacere di due cazzi in fica, uno in culo e l’altro in bocca. A quel punto ho avuto un godimento disumano e sono quasi svenuta sul corpo del negro. Poi sai cosa è successo amore ? Tutti e quattro mi hanno sborrato in bocca facendomela ingoiare. Mi hanno baciato, i due negri se ne sono andati e questi due stronzi mi hanno lasciata sola ringraziandomi per la scopata e sono andati ad aprire la stazione di carburante. Contento amore di quanto è troia la tua mogliettina ? “ Io supereccitato dal racconto “ Ma dolcezza, se non eri così troia non ti sposavo, lo sai vero !!! “ E’ il preludio al gran finale e infatti Luca sdraiato si lubrifica il cazzo e il buchetto del culetto di mia moglie con la crema anale, la abbraccia stretta e le dice “ Adesso ti facciamo il servizietto che preferisci vero troia ? “ E lei in effetti un po terrorizzata “ Nooo vi prego non lo fate “ Ma Luca senza pietà le infila il cazzo in culo e lei fra gridolini di piacere “ Nooo ohhh “ Anche Marco svelto si inginocchia dietro il suo culetto e le dice “ Piccola troia ciuccia tuo marito così godi meglio quando ti inculo anch’io “ Lei oramai succube dei due “ Siii Paolo vienii “ E mentre glielo infilo in bocca Marco entra anche lui nel culetto di mia moglie già trapanato dal cazzo del fratello “ Lei si scuote tutta e mi guarda estasiata e noto che muove il bacino per prendere meglio in culo tutti e due i cazzi. Io sto per venire e mi fermo per non sborrare anche su Luca, lei urla dal piacere e allora Luca la solleva e le ordina “ Spalanca la bocca che vengooo “ E immediatamente le schizza in bocca e sul viso e non finisce che anche Marco smette di incularla per irrorarle bocca e viso del suo sperma e allora anch’io le scarico la mia sborra sulla faccia e in bocca. Mia moglie con una mano si sgrilletta godendo e con l’altra raccoglie la sborra che ha in faccia per infilarsela in bocca ed ingoiarla tutta sfinita dal piacere. Neanche finisce l’ingoio che i due la prendono per mano e la fanno alzare e lei, che già sa cosa l’aspetta recita la parte “ Ma che volete adesso ? “ I due stronzetti “ Adesso facciamo vedere a tuo marito come la piccolina si lava “ Lei si fa trascinare in bagno con una finta resistenza e poi loro la fanno inginocchiare nella doccia di fronte ai loro cazzi e mi invitano “ Vieni anche tu a darci una mano a lavare la tua mogliettina “ Siamo tutti e tre di fronte a lei e Luca perentorio “ Apri la bocca che incominciamo da li “ Inaspettatamente Mily senza ritegno apre la bocca e come invasata ci dice “ Siii adesso pisciatemi in bocca che mi fa morire il piscio caldo “ E senza remore accontentammo la più troia delle mogli.
Visualizzazioni: 7 843 Aggiunto: 3 anni fa Utente: