Un saluto alla comunità. Sono sposato da oltre 20 anni e, si sa, l'attrazione è andata via via scemando. Col tempo mi è venuta voglia di vedere mia moglia scopata da un'altro uomo. Mia moglie è una bella donna con una quinta di seno, appena in carne, a letto è una vera donna, una pompinara e una scopatrice di eccellenza; gode come una pazza. Più volte le avevo rappresentato il desiderio di vederla scopare con un altro, ma lei rispondeva sempre a picche. Intanto la mia voglia di essere cornificato montava sepre più ed era talmente tanta che a un certo punto ho escogitato uno stratagemma: farglielo fare a sua insaputa. Avevo pensato di farla scopare mentre dormiva, sì, proprio mentre dormiva, naturalmente l'avrei stordita un pò con un sedativo. Pensai di fare prima io una prova, per vedere un pò come reagiva. Una sera gli misi un sonnifero nel vino, così dopo aver cenato lei si ritrovò subito un pò intontita e andò a letto. Di lì a poco la raggiunsi. Era un giorno di luglio e faceva caldo, era sul letto praticamente nuda, indossava solo uno slip. Gli tolsi lo slip ed iniziai ad accarezzarla per vedere la reazione, rimase impassibile, allora iniziai a leccarla e mentre lo facevo si torceva un pò, ma continuava a dormire. Infine la penetrai e a quel punto iniziò a gemere un pò, ma continuava a dormire. La situazione era davvero intrigante, soprattutto perchè pensavo che potesse esserci un altro al posto mio. La stantuffai con dolcezza, ma in profondità e venni accasciandomi su di lei. Al mattino dopo si ritrovò con la fica piena di sborra, parte della quale gli era colato tra le cosce e mi chiese cosa le avevo fatto. Le dissi che mentre era a letto vidi un porno al computer, mi eccitai e la scopai, e che lei era così stanca di non essersi svegliata. Annuì senza arrabbiarsi. Bene pensai, ora potevo mettere in pratica il mio disegno. Contattai un uomo su un sito di incontri ed una sera faci di nuovo addormentare mia moglie a cena con una dose maggiore di sonnifero nel vino. Chiamai l'amico e lo feci accomodare nella nostra stanza da letto. Lei era incantevole, le avevo già tolto lo slip ed era completamente nuda. All'amico non gli sembrava vero, gli raccomandai di fare tutto piano e con calma per non svegliarla. Gli dissi di leccarla. Si buttò tra le sue cosce e la leccò per almeno dieci minuti, vedevo il suo cazzo ingrossarsi sino a diventare un bel bastone di 17/18 cm. Dopo averla leccata si buttò sopra a mia moglie e la penetrò con molta dolcezza, ma in profondità. Ogni tanto mia moglie tentava di girarsi, girava la testa e miagolava Quella scena era molto intrigante, anche il mio cazzo divenne duro. Di lì a poco l'uomo gli venne dentro. Lo scostai e vidi lo sperma che gli colava dalla fica. Penetrai anche io mia moglie. Ero troppo eccitato e venni subito, inondandole la fica già piena di sperma dell'amico. Al mattino dopo lei mi chiese cosa era successo e gli raccontai la stessa storiella del film porno e che l'avevo scopata nel sonno. "Dovevi essere molto eccitato" disse, "visto che sono pienissima di sperma". Già fu la mia risposta.
Visualizzazioni: 18 161 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold