Storia in gran parte vera con qualche tocco di immaginazione, ho cambiato per la tutela della privacy solo qualche dettaglio.


La storia con Katia durò poco..il sesso con lei si era trasformato nel giro di poche settimane, siamo passati dallo scopare violentemente al fare l'amore in poco tempo ed io a dispetto di lei non ero pronto, Katia dopo 2 mesi lascio l'appartamento.
La realtà è che ero giovane ed avevo tante possibilità aperte davanti a me è non volevo impegnarmi...
Mi sono sfogato per un pò tra amiche e signorine dell'est ma mi mancava la scopata "condominiale" mi mancava l'idea di poter tornare a casa e scopare senza problemi. Quindi feci passare un paio di settimane poi una sera aspettai fuori casa il rientro di Serena...
La cosa non andò come previsto, mi passo accanto guardandomi ma non si fermò.. provai lo stesso la seconda sera ma andò male anche quella volta.
Serena ormai lo era solo di nome...ma sapevo che prima o poi ci sarebbe ricascata. La terza sera mi nascosti dietro la finestra di casa mia e la vidi che sbirciava se c'ero prima di andare via..
L'ho lasciata stare ed ho aspettato.
Ricordo bene quella sera...
la sera del suo compleanno...
Tornò a casa a tarda sera, la sentii ridere mentre entrava a casa..era totalmente ubriaca. Volevo andare da lei, saperla a casa sbronza e magari con il flauto traverso in mano mi faceva eccitare da matti, ma volevo farle fare il primo passo darle il suo tempo...ma mi scrisse un sms poco dopo.. "ho avuto regali da tutti e da te nulla?" Non aspettavo altro..
Non le ho neache risposto, mi sono messo la tuta senza mettere le mutande una maglietta e sono andato a bussare al caro vecchio appartamento n5...
C'erano le chiavi attaccate fuori e le luci erano spente..apro.. Serè? Nessuna risposta, aho Serè? Lei: in camera... non si vedeva nulla era tutto spento ma conoscevo bene quell'appartamento perché avevamo scopato in ogni angolo di quella casa..entro in camera mi levo la tuta..la maglietta e mi infilo sotto le lenzuola. La sento ridere esclamando dove é il mio regalo? E subito dopo sento afferrarmi il cazzo... mi lascio trasportare da quelle labbra che mi avvolgono il cazzo che me lo succhiano senza ritegno grazie anche all'alcol...godo come un pazzo. Lingua in bocca..Lingua di tequila e limone.. ma il tutto accade mentre il mio cazzo è ancora impegnato fra le labbra di Serena.. Due bocche...Due fighe bagnate e ubriache... sento una che sia alza ed accende una di quelle candele che profumano l'ambiente cambiando anche colore.. ora è tutto a vista..ed è una vista bellissima. Vedo Serena che mi guarda accanto al letto,totalmente nuda e arrapata, abbasso gli occhi e vedo Chiara la sua amica che neanche si accorge della luce e continua a succhiare e sbavare senza badare a noi come se fosse estranea.. Serena le si avvicina e le tocca i seni metre mi guarda..io sono li che spero che si unisca a Chiara per vederle succhiarmi il cazzo in due ma lei mi conosce..ci si avvicina un po ma poi si sposata.. la vedo sparire dietro il cuore che formano le chiappe di Chiara mentre é a pecora e capisco dall'apertura improvvisa degli occhi di lei cosa le stesse facendo..
Chiara non riesce neanche più a succhiarmelo..spinge la faccia fra le mie coscie e gode..e credo come poche volte aveva fatto prima..approfitto per picchiettarlo un po sulla sua faccia che mi guarda con sguardo perso nella sua goduria.. cade su un lato con uno spettacolare spasmo di gambe e una risata quasi isterica..Serena le sale sopra e cominciano a baciarsi con la lingua.. Mi alzo e prendo Chiara da sotto e le tiro entrambe verso il bordo del letto. Davanti a me vedevo due fiche..rosse come il fuoco e bagnate di sesso... Entro delicatamente e senza sforzo in Chiara che era completamente bagnata mentre Serena sembrava quasi bloccarla cingendole strette le mani dai polsi mentre continuava a baciarla.. uno spettacolo meraviglioso..Provo ad entrare in Serena che prontamente si sposta in avanti..si gira e si mette con la fica in faccia a Chiara...lei non esista un secondo la afferra mettendo le mani sopra i fianchi ed inizia a leccare..Serena mi spinge con la mano indietro verso il muro e rende lo stesso servizio a Chiara... erano uniti dai sessi...trepidanti e impazienti...bellissime..sembravano fare a gara...come se ognuna volesse dare di più all'altra e volesse farla esplodere con la lingua.. Ero appoggiato al muro che mi godevo lo spettacolo prima Chiara che con i suoi consueti scatti fa capire a Serena che è arrivata.. da lì l'attenzione e soprattutto le dita si concentrano su Serena che spingendole il sesso sulla faccia raggiunge il suo scopo poco dopo... ero li trepidante..pronto ad entrare..pronto a dare tutto.. si avvicinano ed io mi accosto al letto a baldacchino prendo la sbarra superiore fra le mani mentre loro prendono la mia sbarra inferiore con la bocca.. le vedevo bene alla luce fioca della candela..gli occhi erano accesi e mi fissavano..Quattro occhi fissi..due lingue che leccavano tutta la mia cappella e avvolte si incrociavavo fra loro..ridevano e continuavano a toccarsi delicatamente..Non potevo crederci era una fantasia che Serena sapeva bene avessi e finalmente stava accadendo!!! La cosa che mi eccitava maggiormente era quando leccandomelo ogni tanto le lingue si incrociavano e si leccavano fra loro per poi riappoggiarsi sul mio cazzo... sento che sto per venire... mi sposto nuovamente non voglio finisca così.. prendo per i fianchi Serena e la faccio mettere sulle ginocchia e faccio la stessa cosa con Chiara che avendo già capito si posiziona al suo fianco..erano davanti a me nella posizione che fa perdere la testa ad ogni uomo..a pecora...
Serena puntualmente continuava a baciarsi con Chiara fino a che non le sono entrato dentro, la vedo che si ferma ed afferra il bordo del letto stringendolo... comincio a dare colpetti delicati "A ritmo" che sò che le piacciono e nel mentre infilo le dita nella fica di Chiara che si stringe vicino alla sua amica in cerca di quella lingua che le piaceva tanto... spingo sempre piu velocemente sia con il cazzo sia con le dita..Chiara vedendo così eccitata Serena si riporta davanti a le e comincia a toccarla..a baciarla.. io non resisto più... ma sento che anche lei è vicina... alzo prima una gamba sul letto poi l'altra mettendomi sopra di lei in modo da colpire più a fondo.. e comincio a dare colpi forti e secchi...sento che ad ogni colpo iniziano ad arrivare urletti e gemiti fino a che non inizia proprio a strillare quando sente pulsare il mio cazzo e la sborra che la riempie tutta dentro di lei...
Mi sdraio sul fondo del letto con loro due accanto abbracciate che continuavano a farsi "le coccole" mi sentivo il cuore di due taglie più grande..mi stava esplodendo... Si alzano entrambe e vanno in bagno lasciando me con un sorrisso che mi tagliava in due la faccia sul letto. Rientrano in camera poco dopo tutte e due nude e belle come sono le donne possono essere così senza nulla addosso, era oramai l'alba si vedeva la luce fioca del sole dalle persiane.. Chiara: ora ci facciamo un bel caffè? Io guardo Serena che sorrideva sentendo quelle parole ed io rispondo volentieri... il caffè da Serena era tornato...
Visualizzazioni: 5 252 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold