Avevo 25 anni e come tutti i ragazzi che hanno la fortuna di vivere sul mare devo dire che molte delle mie storie sono nate in spiaggia
I miei occhi furono colpiti da una bella ragazza bionda e riccia con gli occhi verdi poco più che ventenne arrivava in spiaggia sempre con il materassino sotto braccio e con il fidanzato , stava molto sulle sue e non dava confidenza a nessuno nonostante la spiaggia brulicasse di bellissimi ragazzi compresi molti fra i miei amici..
Il suo comportamento mi sembrava naturale essendo fidanzata ma nonostante questo cominciai a prender informazioni cosi venni a sapere che faceva l’infermiera e che quel ragazzo era il suo fidanzato da quando erano ragazzi notai anche che il suo ragazzo nel pomeriggio dalla spiaggia se ne andava abbastanza presto e lei subito dopo prendeva il suo materassino e se ne andava in acqua rimanendoci per molto tempo..
Volevo conoscerla a tutti i costi anche perché ogni volta che andava verso il mare passava verso l’ombrellone mio e dei miei amici e accennava sempre un sorriso. Credo una domenica di giugno di aver fatto la prima mossa e in mare di averla salutata con una scusa qualunque e nei giorni successivi inizio un rito quasi quotidiano ogni volta che il fidanzato se ne andava e lei si buttava in mare io la seguivo scoprendo poi che lei di me e dei miei amici sapeva tutto anzi era rimasta colpita da tanta bellezza e varietà c’era nel nostro ombrellone e che nonostante fosse fidanzata i suoi occhi volevano la loro parte.
Stava nascendo qualcosa fra di noi c’era complicità e attrazione ma lei aveva rifiutato tutti i miei tentativi di uscire per il senso di colpa che aveva nei confronti del fidanzato fino ad un giorno che non si può dimenticare il giorno dell’uccisione di Paolo Borsellino quella sera con il fatto che tutti e due eravamo attratti dalla politica decise di dirmi di si puntualizzando il fatto che non ci sarebbe stato niente.
Quella sera d’estate fu meravigliosa, clandestina ma meravigliosa in macchina ci portammo in un posto appartato con una vista mozzafiato sul mare parlammo molto ma arrivò anche il momento del bacio fu intenso passionale e interminabile..e continuato erano baci fra due persone che si stavano innamorando!
Le sere di seguito furono tutte uguali baci interminabili taccate in tutto il corpo ma ero sempre io che svolgeva la parte attiva lei non riusciva proprio a toccarmi e l’unica cosa che mi concesse una sera fu baciarle la fica ma davvero ebbi la percezione che fosse per lei la prima volta il suo orgasmo fu intenso ma bloccato.
La sera seguente invece della solita uscita in macchina le dissi che saremmo andati nella mia soffitta arredata in modo carino e il posto giusto per quello che credevo sarebbe stata la nostra prima volta, lei acconsenti quindi tutto non faceva presagire come invece sarebbe andata quella notte..
In stanza iniziai subito un approccio delicato ma fisico le candele accese avevano creato una bellissima atmosfera la spogliai delicatamente prima la gonna poi la maglietta la lasciai con le sue mutandine bianche di cotone e il suo reggiseno molto semplice ammetto che mi sarei aspettato qualcosa di piu sexy ma nonostante questo per me era bellissima l’adagiai sul letto e iniziai un massaggio su tutto il corpo e poi a baciarla fino a quando non arrivai alla sua fica con i suoi bellissimi peli biondi io amo leccare la fica e la sua aveva un sapore celestiale.
Ero eccitatissimo e il mio cazzo era duro come il marmo le salii sopra e mi appoggiai sul suo petto lei alla vista del quel cazzo duro davanti alla sua faccia era eccitata ma al tempo stesso impaurita sapeva cosa io volessi in quel momento , anche se desideravo che fosse lei a sciogliersi definitivamente ma dalla sua bocca uscirono delle parole che non mi sarei mai spettato, M……. io non l’ho mai fatto..M……io sono ancora vergine!!
Rimasi per un attimo impietrito…di solito sono una persona decisa ma in quel contesto ci misi alcuni minuti per riprendermi poi le dissi ma sei fidanzata da cinque anni ? non possibile che tipo di relazione avete tu e il tuo ragazzo? e lei mi disse che lui non ci provava spesso con decisione e ogni volta che comunque ci provava lei lo bloccava e più di alcune seghe non erano andati.
Da quel momento non so perché ma in me cambio qualcosa non riuscì più ad innamorarmi ma iniziai a vederla come l’allieva desiderosa di imparare fra l’altro lei mi disse che non avrebbe mai lasciato il suo fidanzato per uno come me sempre in cerca di avventure e infatti aveva ragione.
Le chiesi se volesse continuare a vedermi lei acconsenti e la sera dopo lei feci fare il suo primo pompino..sempre a cielo aperto mi spogliai feci spogliare lei e le dissi di giocare con il mio corpo di fare tutto quello che desiderasse ,era un modo di tranquillizzarla le dissi gioca con il mio cazzo con le tue mani il tuo corpo e quando te la sentirai avvicinati con le tue labbra…fu il suo primo pompino ma la ragazza prometteva bene!
Le sere continuavano a pompini e leccate di fica e a meravigliosi 69 fino a quando una sera le dissi domani voglio che tu faccia il tuo primo pompino anche al tuo ragazzo..la cosa mi eccitava sapere che quel coglione avrebbe beneficiato della mia esperienza e delle potenzialità della sua ragazza ancora inespresse.
Fino a quando il nostro gioco non arrivo al suo culmine una sera dopo il solito pompino e venuta sua con leccata di fica i nostri corpi uniti misero a contatto il mio cazzo duro e la sua fica ci baciavamo e la mia cappella era proprio sul suo buchetto io spingevo e lei sembrava non dire niente io ci giocavo strusciavo il suo clitoride e spingevo il suo buchetto..ormai era pronta e le dissi G…….vuoi farlo? ti sento pronta le dissi la sua risposta non mi colse impreparato infatti mi rispose voglio farlo ma la prima volta voglio che sia con lui glie lo devo inconsciamente poi lo farò con te tutte le volte che vorrai..cosi ci lasciammo quella sera..
Qualche giorno dopo mi disse che l’avevano fatto ma che non era andata un granchè e che voleva vedermi e farlo con me…davvero la nostra prima volta meriterebbe un racconto a parte concludo dicendo che scopammo per tutta l’estate e poi come giusto che sia lei continuo la sua relazione e io continuai con le mie avventure…
Visualizzazioni: 8 135 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Tradimenti