Tempo fa ho fatto una stagione come stewart di una nave da crociera...

Alla partenza, mentre gli ospiti salivano, io e altri ragazzi ci scambiavamo commenti sulle fighe che salivano e selezionavamo le nostre prede..
Ce n'era per tutti e per tutti i gusti, io poi avevo l'imbarazzo della scelta.. quando le mogli erano tutte prese, c'era sempre qualche marito con voglie da soddisfare..

In una delle crociere mi capita questa tipa che già avevo addocchiato il primo giorno, era salita da sola e avevo dovuto riprenderla praticamente subito perchè si era messa in topless sul ponte principale..
- "signora guardi, mi dispiace molto, ma non può prendere il sole in topless qui".
- "ma come faccio? il mio vestito per la cena di gala sarà inutile con il segno del costume!",
- "purtroppo non dipende da me: sono le regole, però può recarsi al ponte B, riservato agli adulti",
- "il mio biglietto non me lo consente, solo ponte A e C"
ci penso un po' su.. e poi:
"a questo possiamo rimediare, io sarò in servizio lì per tutta la settimana da domani, lei arrivi presto e non ci saranno problemi" e le faccio l'occhiolino.. lei mi ringrazia con grandi sorrisi e il giorno dopo, puntuale, si fa trovare sul ponte B.

Ha due tette veramente da favola e le mette in mostra con orgoglio, è l'unica sul ponte a non farsi problemi e le sue tette al vento mi rallegrano la giornata di lavoro.. fa il bagno in piscina, va al buffet, fa persino i giochi aperitivo con il seno libero..
Ogni tanto ci lanciamo uno sguardo di intesa, lei è riconoscente per lo strappo alla regola che ho fatto per lei e mi ripaga lasciandosi guardare..

Un giorno però la vedo un po' strana, sembra quasi furtiva.. la osservo per un po', curioso... lei si aggira attorno al buffet dove ci sono spiedini di frutta, dolci vari e frutta e verdura per delle centrifughe.. prende un grosso cetriolo dal buffet della verdura e se lo infila in borsa.. alza lo sguardo per vedere se qualcuno l'ha notata e incontra il mio.. al che fugge via abbassando lo sguardo.
Rimango un po' stranito dal comportamento ma non ci faccio granchè caso, se ne vedono un po' di tutti i colori in crociera.. non mi pareva una gran cosa.

Il giorno seguente mi intercetta molto presto, mentre sto ancora aprendo i vari lettini, e si scusa profondamente per l'accaduto.. le rispondo "signora non deve scusarsi di nulla, tutto quello che vede su questa nave è a sua disposizione e per il suo piacere!" lei si tranquillizza e la giornata scorre tranquilla ma verso sera la vedo ancora un po' nervosa.. ormai è quasi ora di cena e lei resta sul lettino.. finchè anche l'ultima coppia se ne va e restiamo soli..
- "grazie per le parole di stamattina, mi ha molto tranquillizzato..."
- "ma si figuri, nessun problema" dico io,
- "ci ho pensato tutto il giorno, davvero qui è tutto per il mio piacere?"
- "certamente!"
mi sorride, imbarazzata... ma maliziosa
"anche il personale? anche lei?",
mi illumino.. comincio a capire molte cose.. "il personale in genere no, ma finito il turno, tra un paio d'ore, sono un normale passeggero..."
si avvicina, le sue tette mi sfiorano il petto, "per fortuna.. quel cetriolo che ho rubato ieri non mi è bastato stanotte..."
ridiamo insieme.. chiacchieriamo... il ghiaccio ormai è sciolto..

Lei va in cabina e io finisco il mio turno, faccio una doccia e la raggiungo.
Mi apre la porta in accappatoio, ha ancora i capelli bagnati, il suo corpo profuma di crema.. chiude la porta e cominciamo a baciarci.. mentre lei mi apre la camicia io sfilo il cordone dell'accappatoio e libero quelle tette che vogliono solo espodere.. lo lascia cadere mentre si siede sul letto.. comincia ad armeggiare con i pantaloni e in un attimo libera il mio cazzo già sulla buona strada per diventare duro.. con pochi e abili colpi di lingua finisce l'opera, è dritto e duro.. le finisce tutto in bocca in un sol colpo... tremo di piacere e anche lei freme.. le passo la mano tra i capelli, li afferro e la guido nei movimenti: è una succhiacazzi esperta e mi scalda per bene. è il suo turno, la sdraio e mi godo per prime quelle tette che mi hanno fatto sognare il primo giorno, poi passo alla figa.. depilata completamente, profumata di crema.. ci passo le dita fino a far colare gli umori e mi ci tuffo.. che sapore.. mi riempie la bocca da quanto sbrodola... ci mettiamo a 69.. io sopra la soffoco con il cazzo mentre le lecco il clito e la apro tutta con le dita.. le sue mani sulle mie chiappe mi spingono a soffocarla, le palle le sbattono sul naso.. poi le sue mani si muovono, esplorano... arrivano sul buco.. la lascio fare. Sembra sorpresa... smette di ingoiarlo e si dedica a leccarmi le palle.. mentre le dita esplorano sempre di più.. così faccio lo stesso e le stuzzico il buco del culo.. le fa entrare, prima una e poi un'altra.. è sorpresa, intrigata dall'avere le dita nel culo di un uomo.. io nel frattempo l'ho lavorata ben bene.. non vedo l'ora di infilare il cazzo in quella fontana

mi alzo e me lo prendo in mano, lei capisce al volo e si mette a 90.. lo incappuccio al volo e lo punto sulla figa ma lei mi blocca: "tesoro.. la figa è di mio marito.. ma il culo è tutto tuo.." sbarello di brutto, lo struscio sulla figa e poi lo punto sul buco del culo.. la cappella scivola facilmente.. in pochi secondi, lentamente, entra per gran parte.. lei ansima, fa un respiro e spinge all'indietro facendolo entrare tutto d'un colpo.. mi muovo piano e aumento il ritmo un po' alla volta assecondato dai suoi movimenti.. si sta sbattendo sul mio cazzo con tutta la sua forza! punto i piedi e mi alzo leggermente: la cavalco mentre le mie mani raggiungono le tette che ballano sotto i colpi della scopata.. comincia a essere rumorosa la facenda, lei non trattiene urletti e il letto batte violentemente sulla parete..

me la voglio godere, fino in fondo.. esco lentamente e mi sdraio sul letto.. tengo il mio cazzo con due mani e le ordino: "impalati, troia".. si mette in posizione ma ha come un illuminazione.. corre verso l'armadio, estrae il fottuto cetriolo e lo incappuccia..
se lo ficca nella figa mentre scivola sul mio cazzo.. gli urletti hanno lasciato il posto a frasi oscene, si sta facendo scopare come una maiala in ogni buco, mentre gronda umori.. aumenta il ritmo e viene con un urlo disumano mentre io affondo la faccia tra le tettone che stringo con forza..

mi guarda riconoscente.. è il mio turno finalmente.. toglie il cappuccio e comincia un pompino da favola.. mi metto comodo, alzo un po' le gambe ed ecco che lei punta il cazzo di cetriolo sul mio culo e lo fa entrare! la vacca ci sa proprio fare.. per poco non vengo ma mi controllo, lei mi scopa di brutto mentre pompa golosa.. non so nemmeno dove sono e non me ne frega nulla, mollo ogni freno e annuncio che sto per sborrare.. mi fa alzare per sborrarle sulla faccia e sulle tette.. la inondo di sborra calda.. non la beve ma si fa sfigurare, le cola dappertutto..

mi bacia appassionatamente riempiendomi di sborra ma chissenefrega.. sarà l'inizio di una settimana molto interessante..
Visualizzazioni: 5 701 Aggiunto: 3 anni fa Utente: