Io e la mia famiglia come di consueto d'estate partimmo per andare a trovare gli zii in montagna.

Ero particolarmente felice consapevole del fatto che avrei incontrato mia cugina Anastasia.

Siamo sempre stati molto legati da un rapporto speciale e ho sempre provato un forte sentimento per lei.

Anastasia ha qualche anno in più di me, splendida, capelli biondi e lisci, occhi verde smeraldo e un fisico pauroso.

In tutti questi anni in vacanza dagli zii mi sono sempre masturbato spiandola in bagno mentre lei come una Venere si trovava sotto la doccia.

Altre volte invece lo facevo utilizzando la sua biancheria stesa ad asciugare.

Ho sempre desiderato scoparla ma non ho mai potuto perché oltre ad essere mia cugina lei da sempre stava con Francesco, il suo ragazzo.

Arrivati in montagna e fatti o soliti saluti di rito finalmente incontro Anastasia, la saluto e dopo aver parlato un po' mi raccontò che lei e Francesco hanno rotto.

Una serie di pensieri si materializzarono nella mia mente e una specie di gioia la pervase.

Ci hanno insegnato sin da bambini che è brutto gioire per le disgrazie altrui, ma il in quel momento mi sentii particolarmente sollevato e felice.

I giorni si susseguivano in fratte e io continuai il mio solito “rituale”.

Lei in bagno pronta per la doccia e io dietro alla porta a maturbarmi.

Ma un giorno accade l'inimmaginabile.

Mentre ero chinato a spiare dalla fessura della porta e a masturbare il mio cazzo notai che Anastasia iniziò ad osservare nella mia direzione.

Spaventato iniziai a pensare:

"Cazzo, forse mi ha scoperto. Farei meglio ad andarmene?"

La seconda parte verrà pubblicata sul mio canale Telegr@m: "Racconti Erotici italia"
Visualizzazioni: 3 285 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Incesti