Nel frattempo che le mie fantasie da cornuto si concretizzavano
Da quegli episodi con Fausto scoprì il piacere di esibirsi e provocare per poi fantasticare mentre si scopava
Sempre più disinibita , più brava e maliziosa nel gioco .
Arrivò il tempo di chiedere le tesi ormai stavamo per finire gli esami e laurearci.
Una sera ne iniziammo a parlare "ma guarda io pensavo di chiederla al prof g ..mi
è piaciuta la materia mi piace lui.."il professore in questione era il professore piu gettonato con le studentesse
il classico maturo giovanile non un figurino, anzi un po grasso
ma con molto stile , fama da puttaniere e famoso per scoparsi le sue tesiste.
"ma sei sicura di volerla fare con lui ?" "certo perchè no, mi è piaciuto a lezione
mi piace come spiega!" "certo si come no ti piace come spiega!" risposi ridendo
e già la mia eccitazione stava salendo "beh si spiega bene anche se a lezione ero
un po distratta dal gran pacco" iniziò a provocarmi sorridendo e io "sai cosa ci fa lui con le tesiste vero?"
"certo che lo so... ma lo sai che io sono una brava ragazza! poi scommetto che già sei duro all'idea che
divento una sua tesista" tempo 10 minuti e ci ritrovammo a scopare con lei che cavalcava di gusto il cazzo
e io sotto "mmm guardavi il suo pacco a lezione eh!" lei a occhi socchiusi dal piacere "sii lo guardavo e se vuoi saperlo lui si
accorgeva e si avvicinava! il porco nelle pause mi offriva il caffè !" "mmmm cazzo e tu ci andavi eh! il caffè! " "si ci andavo, non potevo mica rifiutare! mmm
sai quanti complimenti mi faceva! mi diceva che bastava chiedere e mi avrebbe aiutato ! di passare nel suo studio.." "cazzoo quello ti vuole montare altro che aiuto!"
piu parlavamo piu il mio cazzo si induriva come di marmo piu lei godeva , ormai il gioco era collaudato...
"mmm ti piace vero?? ti eccita porco ?? pensi a lui che mi scopa nel suo ufficio vero?" "siiii sii penso a lui che ti scopa cazzo !!! a te che gli prendi in bocca
il cazzo!" "mmm chissà se sono abbastanza brava per lui!"
e così fu per parecchio tempo...il professore prese le nostre fantasie e il tema di eccitanti chiacchierate durante le scopate!
Qualche tempo dopo fummo invitati alla laurea di una nostra amica in facoltà .
Si sa come sono le lauree , tutte in tiro , tutte a mettere in mostra , perchè giustificate dall'evento, ovviamente valeria non fu da meno un paio di pantaloni super attillati
poco sotto il polpaccio tacchi (che vedete nella mia foto profilo) sopra una maglietta bianca che le scopriva completamente le spalle trucco leggero .
Arrivammo in facoltà assistemmo alle proclamazioni e naturalmente c'era anche il prof in questione ...
arrivammo alle foto fuori dalla facoltà , nella folla vidi chiaramente lui che abbracciava valeria e la salutava con enfasi, li vidi parlottare
lei col suo bel sorriso.
Dopo un po prendemmo la macchina per dirigerci verso il ristorante del pranzo
ero impaziente "dai allora dimmi che ti ha detto! ho visto che ti si è avvicinato"
"nulla di che...si è avvicinato mi ha abbracciata per salutarmi mi ha fatto i complimenti..."
"e comunque verrà anche lui al ristorante e mi ha detto di prendergli posto vicino a me"
"mm cazzo ma tu gli hai detto che ci sono anchio??" "veramente no...non ci ho pensato...poi come facevo
a dirgli di no..." "bene allora staremo lontani tu vicino a lui e poi mi racconterai!"
Arrivammo al ristorante ci sedemmo ai tavolini io ero davanti a loro ma piu spostato potevo vederli.
Lei si sedette e dopo un po arrivò il prof, subito li vidi parlottare lei con il suo
stupendo sorriso le sue spalle nude e lui che parlava ma pensava a come piantarle
l'uccello in gola. Non stavo nella pelle e volevo sapere come si era comportato il porco .
Finì il pranzo saliti in macchina subito la incalzai "allora dai dimmi racconta ! cosa ti ha detto quel porco!!"
"ahaa sapevo che stavi impazzendo per sapere...ma è meglio parlarne a casa"
Rientrammo e subito la presi "glie l'hai fatto venire duro scommetto eh racconta!"iniziai a palparle le tette "
"dai scopami porco!" le abbassai i pantaloni saltarono fuori le chiappe
il tanga nero era sceso insieme ai pantaloni iniziai a pomparla subito
"ohhh siii cosii ...devi scoparmi cosii !" "avevi voglia eh volevi il cazzo!!"
"il professore ti ha messo voglia eh!" "vuoi saperlo davvero?" "si si cazzo dimmelooo!"
"sii sii mi sarei fatta scopare oggi! sii è questo che volevi vero?" "che troia troia volevi il suo cazzo eh!!"
"o sii volevo succhiarglielo ! sii sii volevo farlo godere !" "uhhh che ti ha detto ?"
"veramente mi ha preso la mano sotto il tavolo 2 volte e la messa sul suo pacco duro!"
"troiaaa e tu ci sei stata!" "la colpa è tua ..tanto lo so che vuoi che ci scopi davvero!"
"siii sii cazzo sii voglio che lo spompini e che ti fai scopare per bene!!" "attento però perchè se poi inizia a piacermi
mi sentirò autorizzata a fare di tutto!" "gli hai tastato il cazzo!" "o sii e se vuoi saperlo deve essere grosso...mmmm solo a stargli vicini gli è diventato di marmo!"
"sei sicuro di volere le corna?" "si siii voglio una montagna di corna!!"
Passarono dei giorni incredibili dove si scopava 2 3 volte al giorno sempre piu disinibita e vogliosa
alla fine decidemmo davvero di passare ai fatti .
Il professore però in quel periodo non c'era per le ferie ...ma la voglia mi mettere in pratica
era enorme.
"dai perchè non fai contento Fausto! gli fai venire sempre il cazzo duro !"
"ma dai fausto..non so..!" "dai proviamo ti prego voglio vederti con il cazzo di un'altro lo sai!"
"va bene va bene ho capito...ma non voglio nulla di organizzato capito ! " "va bene ci sto.."
da quel momento sarei diventato davvero un cornuto.
Un pomeriggio tornammo dal mare parcheggiammo sotto casa trovammo fausto a fumare sul suo balcone, ormai ogni volta mi veniva il cuore in gola,
"ciao dai scendi che ci facciamo una birra!" gli disse lei"
rientrammo "adesso ti faccio felice..vai a farti la doccia" mi sussurrò all'orecchio...
capii che era decisa davvero...non sapevo davvero cosa aspettarmi non risposi nemmeno..
mi infilai sotto la doccia non sapendo davvero cosa aspettarmi iniziai a segarmi ero eccitatissimo.
Ma non mi resi conto che il tempo passava..
Finii la doccia mi rivestii ...imboccai in sala e mi ritrovai una scena incredibile
Fausto in piedi e valeria seduta sul divano intenta a succhiare il cazzo ...incredibile
finalmente aveva liberato la troia repressa in lei mi fermai vicino la porta lui di spalle non mi vedeva
vedevo lei , aveva scostato il reggiseno del costume e le tette ballavano seguendo il ritmo della testa
intenta a lavorarsi il cazzo di fausto che era messo bene , lei era a gambe completamente aperte e lui in piedi in mezzo
che gli toccava le tette e la spingeva dalla testa sul cazzo ...
iniziai a segarmi ma dovev fare piano perchè il cazzo mi scoppiava non volevo avvicnarmi per non inibirlo o interrompere..
Vederla succhiare quel cazzo così voracemente così di gusto con la sua bocca disegnata , poi la vidi alzarsi
e far sedere lui , in 2 secondi sfilò le mutandine del costume mostrando il suo culo carnoso con i segni dell'abbronzatura del costume,
la vidi montare a cavalcioni , le cosce piegate da dietro con quel filo di cellulite, le zeppe ancora ai piedi la vidi strusciare il cazzo sulla figa
che poi sparì risucchiato dalla figa stessa .
non riuscivo a segarmi ero impalato davanti avevo il suo culo bianco e nero che ballava sul cazzo di un altro,
ma la cosa che mi fece impazzire fu vedere le mani di fausto che afferrrarono la carne delle chiappe e le toccava avaramente
dandole schiaffi afferrandole e allargandole mettendo in bella mostra il buco del culo
la sentivo godere sentivo il rumore dei colpi ,il rumore della figa fradicia la scopava bene lo sfigato ..
Cambiarono posizione lui la mise a pecora su una sedia con le braccia appoggiate al tavolo.
la penetrò e iniziò a pomparla mi videro ma continuarono senza dire nulla
mi avvicinai e sedetti sul divano ... dal basso vedevo il culone di valeria allargato dalle mani di fausto
e le sue palle sbattere sulla sua figa .
lei ormai gemeva senza vergogna "ti piace porco? era così che mi volevi? era così che volevi farmi sbattere?"
mi disse con la voce rotta dai colpi all'improvviso fausto accellerò il ritmo e i colpi togliendole il fiato
tirò fuori il cazzo e la inondò con una sborrata sulle chiappe...facendo colare la sborra tra le chiappe...
Così dopo tanto tempo fu la prima scopata di vale che mi rese finalmente cornuto e contento , finita la scopata mi baciò appassionatamente
"spero ti sia piaciuto..adesso vado a farmi una doccia" e ci lascio li con i cazzi di fuori...
Visualizzazioni: 6 851 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold