Era agosto dell' anno scorso mio marito per questioni di lavoro era dovuto rimanere in ufficio per questioni importanti ,Mi chiamo Francesca nome di fantasia ho 42 anni sono una donna curata, attraente e gli uomini non perdono occasione per corteggiarmi ma amo mio marito e non avrei mai pensato di tradirlo anche perche la nostra vita sessuale era appagante a letto è fantasioso e porco io ero al mare in Puglia e mio marito aveva pensato in sua assenza di farmi passare una settimana in compagnia di mia suocera ed i nostri figli in attesa che anche lui ci raggiungesse ,le prime giornate passarono noiose fra sole e dormite rilassanti fino al giorno in cui ho conosciuto Alì nome di fantasia era un ragazzo di colore che vendeva braccialetti e quando si è fermato vicino al nostro ombrellone il suo sorriso mi ha subito conquistata lo trovavo attraente decisamente maschio con uno sguardo intenso che travolse i miei sensi e mentre guardavo i braccialetti lui era in ginocchio e guardava le mie tette prosperose mia suocera giocava con i bambini vicino all'acqua e lui proprio per questo rimaneva li con l.intento di corteggiarmi ancor prima di vendermi qualcosa .non potetti non notare il rigonfio nei suoi pantaloni e in quel momento pensai ad un film porno visto con mio marito con un attore di colore ed immaginai alle dimensioni nel film .mia suocera stava tornando ed Alì mi sorrise ,aveva notato che guardavo quanto era eccitato ed io ricambiai il sorriso e lui ando via ,ma la sera stessa mia suocera era rimasta con i bambini che erano stanchi ed io le dissi che avrei assistito allo spettacolo del villaggio perché non avevo sonno ,ruvido Alì che subito mi riconobbe era li con dei suoi amici che saluto' e mi si avvicina ciao bella signora mi dice è da sola con un italiano non perfetto .si gli dissi non avevo sonno e volevo fare un giro .lui subito capi la situazione e mi disse :se ha la macchina la porto in un posto speciale fuori dal villaggio .ero attratta ed eccitata da lui i miei sensi fremevano e accettai .la mia macchina era nel parcheggio e poco dopo eravamo insieme e lui mi guidava fino a che non giungemmo in un posto appartato e lui disse che era un posto dove gli innamorati venivano a fare l.amore e nello stesso momento mi accarezzava le cosce sentiva che ero eccitata ed attratta dalla situazione fermai l.auto in un punto isolato lui cominciò a baciarmi sulla bocca il duo sapore di maschio di colore mi aveva fatto perdere i sensi e lui con la mano nelle mie mutandine sentiva quanto ero bagnata entrando con il dito che si bagnata del mio umore ed eccitata mugolavo dal piacere mhhhh siii ancora .la mia mano ando dritta al suo cazzo gli allarga l.elastico dei pantaloni .non portava mutande il suo cazzone nero era in completa liberta era grosso e duro lo maneggiai e lo sentivo indurirsi ancora di più mentre lui ansimava mi chiamo verso il suo sedile e cominciai a prenderlo in bocca aveva un sapore mai sentito prima era umido di umore e piacevole glie lo ingoiavo fino a dove era possibile viste le dimensioni poi con la lingua scendevo tutta la sua asta e gli leccavo le palle ero fuori di me ..voglio il cazzo gli dissi lui mi aiuto a togliermi le mutandine abbassammo il sedile dell'auto mi venne addosso sentii la sua verga penetrarmi ohhh che bello non avevo mai provato un cazzo cosi la mia fica per fortuna allagata gli permetteva di scoparmi e la sua mazza si bagnava mentre entrava ed usciva le mie mani sul suo culo sodo che lo stringevano forte urlai godoooo mentre mi cavalcava e leccava le tette dopo avermi slacciato il reggiseno .era instancabile non so quante volte ho goduto con il suo cazzone dentro la fica sentivo le due palle gonfie e ad un certo punto lo sentii urlare e sborrarmi addosso menandosi l.uccello .ci ricomponemmo devo andare mia suocera si potrebbe insospettire gli dissi capisco rispose lui ma dobbiamo rivederci .ritornammo al villaggio e per tutta la strada pensavo :e chi lo molla un cazzo cosi mi sa che sarà una vacanza fantastica
Visualizzazioni: 8 126 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Etero