Francesca non si lascia scappare un occasione, quando vede o odora o immagina un grosso e succoso pezzo di carne fra le gambe di qualche uomo non resiste e vuole provarlo a tutti i costi e se la circostanza non lo permette, si fa dare il numero di telefono per accordarsi.

Qualche giorno fa abbiamo deciso di festeggiare il suo nuovo lavoro da segretaria presso uno studio di commercialisti e siamo andati a cena fuori, in un rinomato ristorante suggeritole dal suo nuovo datore di lavoro, un locale frequentato da persone colte e di rispetto.

Tanta gioia nei nostri cuori, siamo innamorati, economicamente le cose vanno bene e la nostra vita sociale ci appaga.
Francesca per l’occasione ha deciso di indossare un vestitino da sera viola, largo nella gonna corta, abbondantemente scollato che mette in risalto le tettone grosse, autoreggenti e tacchi alti. Io in abito da sera.
Veniamo accompagnati ad un tavolo posizionato quasi al centro della sala, le tovaglie sono corte e quindi tutti possono vedere sotto al tavolo di tutti.

Durante la cena mia moglie mi dice di sentirsi osservata, di avere gli occhi addosso di molti maschi presenti nella sala del ristorante e che questo la eccita moltissimo. Allarga le cosce spudoratamente, pur consapevole che tutti avrebbero visto che non indossava intimo e quindi una puttana col suo cornuto appresso.
Le prendo la mano sul tavolo, anche se la figa e il culo li dà via voglio che tutti sappiano che il suo cuore è mio, che ci amiamo, quindi bacio le labbra.

Amore e passione, siamo travolti da un solo sentimento che ci legherà per sempre.
Vedo che da un tavolo fronte a noi il lui della coppia fissa insistentemente fra le cosce di mia moglie che evidentemente non disdegna. Lo sconosciuto va in bagno e durante il percorso fissa la mia signora negli occhi.
Francesca non esita un istante, mi bacia si alza e segue lo sconosciuto nei bagni.
Resto solo al tavolo, mi guardo intorno facendo finta di nulla ma è evidente che tutti si sono accorti che mia moglie ha seguito nei bagni quell’uomo.

Sono imbarazzato, umiliato e inizia a svegliarsi il mio cazzetto che infatti, facendo finta di nulla, sistemo. Passano i minuti, guardo al tavolo dove è rimasta seduta la moglie dello sconosciuto e ci trovo una donna che mi sorride e invita lì da lei.
La raggiungo e dopo un attimo di presentazioni le chiedo cosa starà facendo suo marito a mia moglie nei bagni.

“Chi può dirlo, ha sempre il boa affamato quello là, come minimo se lo sta facendo succhiare ma potrebbe anche essere che se la scopi” mi dice lei con naturalezza e aggiunge “tu sei un cuckold vero, ce ne siamo accorti quando tua moglie ha allargato le cosce e tu l’hai baciata”

“si, è esatto, sono un fortunato cornuto e amo molto la mia Francesca”

“Bene allora ti suggerisco di andare a spiare in bagno la tua mogliettina, vedrai che sorpresa che troverai”

Con le gambe tremolanti mi alzo e vado verso i bagni, arrivo alla porta Woman e non sento nulla ma quando mi avvicino alla porta Men inizio a sentire gemiti di piacere provenire da mia moglie, li riconosco.
Socchiudo la porta e lo spettacolo che mi si presenta è indescrivibile ma ci proverò. Mia moglie è a pecorina con una gamba sopra il lavandino e l’altra a terra. Dà il culo verso la porta, lo sconosciuto ha il cazzo duro e grosso grosso come piace alla mia Francesca, è bagnato di saliva quindi mia moglie deve già averglielo succhiato abbondantemente, lo punta sul culo della ia signora lo appoggia e lo ficca tutto nel suo culo. La pompa subito forte senza nemmeno farle prendere il respiro. È una bestia, un toro in accoppiamento con la vacca. Se la scopa forte, lei allora gli dice che lo vuole nella figa bagnata; accontentata. Si prende in braccio mia moglie e la stantuffa fino a farla godere. Geme a voce alta.

Entro nel bagno e Francesca mi dice “Tesoro lui è Gianni, ha il cazzo come piace a me per cui stattene buono e torna al tavolo”
Obbedisco. Dopo una trentina di minuti i due escono dal bagno e vengono entrambi verso di me. Francesca mi accarezza il viso e mi bacia… lungo e passionale. Sento che vuole spingermi in bocca la sua saliva, come al solito, la accolgo volentieri ma mi rendo conto che non ha saliva in bocca. È la sborra.
Le nostre lingue si intrecciano con il seme dello sconosciuto ad avvolgerle.

Buono, saporito, ben amalgamato e copioso.

Ci raggiunge la moglie dello sconosciuto e proseguiamo la serata insieme a ridere e scherzare. Al momento del conto Gianni insiste per pagare anche il nostro e io, nonostante non volessi, non ho potuto oppormi a questa sua volontà.
Nel parcheggio mia moglie per sdebitarsi della cena ha preso di nuovo il cazzo di Gianni in bocca, inginocchiandosi, davanti a me e la moglie di Gianni. Gli ha fatto un bel pompino e infatti Gianni ha sborrato quasi subito nella bocca di mia moglie che, sorridendo e guardando la coppia negli occhi, ha deglutito. Appena in piedi mi ha abbracciato, baciato per passarmi della sborra e ci siamo salutati con la coppia.
È stata una bellissima serata, non appena a casa ci siamo infilati sotto le lenzuola a abbiamo fatto l’amore tutta la notte.

La amo profondamente.
Visualizzazioni: 5 921 Aggiunto: 4 anni fa Utente: