Finalmente da quando i miei si erano separati regnava la pace. Ma era una pace alternata a violente discussioni. Deliziosi pranzetti, camice belle stirate(parliamo di circa 30 anni fa) Poi mi urlava: dimmi dove se ne andato quel bastardo di tuo padre con la sua amante che tanto prima o poi lo trovo, così ripeteva sempre mamy. Finchè, quel giorno per mettere finalmente pace in casa, gli rivelai un anonimo paesino del sud-est asiatico e alla comprensibile incredulità, mostrai, una busta che avevo comprato da un collezionista di francobolli ed altre piccole cose preparate ad arte. Ero sicuro che avrebbe rinunciato ed invece mi sequestra il libretto di risparmio cointestato e mi ricatta per portarla proprio li. E dopo preamboli su cui non mi dilungo, dopo il viaggio con l'aereo e con un vecchio pullman arriviamo a destinazione. Era incazzata nera, perché aveva dovuto coprirsi i capelli e struccarsi per via delle barbare e retrograde usanze nei confronti delle donne ma tutto sommato soddisfatta perché finalmente avrebbe potuto mettere le mani su quei due fedifraghi.
Visualizzazioni: 9 570 Aggiunto: 5 anni fa Utente: