2) il bus ormai si sta svuotando e presto dobbiamo scendere; ci ricomponiamo alla meno peggio e ci avviamo alla porta; scendiamo tutti e 5...siamo in una zona periferica, quasi deserta e con un parco alberato...invitante. Ti guardo rivolgendoti una domanda muta, non vi è bisogno di parole; so che risponderai quello che mi aspetto. Ci avviamo fra gli alberi, seguiti dai tre neri; troviamo un posto abbastanza appartato ed ancora una volta ti circondiamo….Ti sollevo la gonna sulle natiche, mentre ti pieghi in avanti verso le patte dei tre; tiri fuori i loro cazzi, cominci a prenderli in bocca; uno alla volta, senza trascurare gli altri a cui elargisci le tue mani. Io mi inginocchio dietro di te e con la bocca e la lingua vado a cercare la tua figa! Ti lecco vorace. Lecco il tuo ano e tu sai perché...ti bagni ancora di più, ti punto il cazzo sul buchetto del culo e piano comincio a penetrartelo, fino ad affondarlo tutto! Ora sei scatenata come non mai..spompini i cazzi con velocità e foga...cerchi di prenderli tutti insieme in bocca...intanto con una mano mentre ti scopo il culo ti masturbo la figa...fantastica è la mia troia! Ed ora quei tre sono arrivati al punto di non ritorno...sono pronti ad inondarti il viso di sborra. Tu acceleri i movimenti con la lingua la bocca...le mani. Ed ecco che quasi contemporaneamente quei cazzi esplodono sul tuo viso...sborra per te! Tanta sborra per te. Anche io non resisto alle contrazioni del tuo culo e sborro a mia volta nelle tuo visceri...mentre tu hai orgasmi ripetuti e spasmodici! I tre uomini si ricompongono e mormorano un saluto di commiato e vanno via...magari avranno anche detto grazie e non si è capito. Ed è ora anche per noi di ricomporci ma non prima che con la lingua e la bocca ripulisci il mio cazzo dai nostri sapori!...Ti amo M.
Visualizzazioni: 9 021 Aggiunto: 4 anni fa Utente: