Mia madre ha 62 anni e una donna formosa e molto curata dopo il divorzio sono tornato a vivere con lei ma mai avrei immaginato ciò che sarebbe successo.
Dal momento in qui mi sono trasferito lei e sempre stata super affettuosa con me del resto era un momento molto delicato io ero molto depresso e nervoso una sera dopo cena me ne stavo sul divano in mutande a crogiolarmi nell autocommiserazione lei si sedette accanto a me e mi chiese cosa avessi io a brutto muso le risposi"che cos'ho che non va perché mi ha tradito le ho dato tutto non capisco sono brutto"le mi fissò diritto negli occhi e disse "ma no amore di mamma sei un bel ragazzo e lei che è una stronza"mentr parlava la sua mano comincio ad accarezzarmi il petto e lentamente si spostava sempre più in basso fino ad arrivare sugli i slip intanto continuava a dire"non e colpa tua tu non sei responsabile di nulla"intanto sentii la sua mano che cominciava ad accarezzare sempre più insistente la fermai e le dissi"che cavolo stai facendo sei mia madre""e allora"rispose"si ma sono anche una donna che è sola da anni e tu sei un Bell uomo , poi non dirmi che non hai certe voglie anche tu ti sento sai che ti masturbi guardando i video al computer " io divetai rosso le mi sorrise e continuo"io ho bisogno di un uomo e tu di una donna fedele che ti ami davvero e chi ti ama più della tua mamma"di colpo mi tirò fuori il cazzo dalle mutande si chino e cominciò a s ucchiarmelo io ero scioccato da ciò che stava succedendo ma non ebbi la forza di fermarla cazzo era brava a succhiare chi lo avrebbe mai immaginato mi abbandonati ai suoi desideri incestuosi ,si rialzo vedevo il desiderio nei suoi occhi si tolse la vestaglia sali sopra di me e mi disse "piccolo mio ora ci penso io a te vedrai come ti fa godere mamma"comincio a cavalcarmi con foga sbattendomi le sue tette in faccia io ero sconvolto ed eccitato lei continuava a ripetermi"ti piace lo senti che figa calda ha la tua mamma"io am nuovo poi la affermi per i fianchi la sollevai di peso e la buttai sul divano dicendole "ok ora tocca a me"cominciai a scoparla sbattendola più forte che potevo lei animava e diceva"si amore di mamma così dai non fermarti"continuavo e continuavo finché grido"si vengo vengo" tolsi il cazzo dalla sua figa fradicia e scarica i tutto il mio sperma sulle sue tette mi perse di nuovo li cazzo in bocca e lo ripuli a dovere poi scoppiò a ridere e mi disse "finalmente sai che è da quando eri adolescente che sognavo una cosa del genere"...."a si"risposi "allora era tutto programmato""un Po ma solo dal momento che sei tornato a vivere con me".
Da quella sera ho capito due cose 1 mia mamma e una porcona pervertita 2 la cosa mi sta bene
Visualizzazioni: 12 054 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Incesti