Ci trovavamo a novembre, freddo, pioggia. C’era di tutto, ma noi continuavamo ad allenarci.
Fino a qualche anno fa ho praticato calcio con la squadra del mio paesino. Tutti ragazzi normali e nessuno mi attirava poi così tanto, tranne uno, Nicola. Aveva un anno in meno di me e mi sarebbe piaciuto moltissimo darmi da fare con lui.

Terminati gli allenamenti solitamente ci si fa la doccia tutti insieme (come ben tutti sanno). Capita però che a volte ci siano alcuni che la facciano con le mutande addosso. Era il caso di Nicola. Questi boxer neri, bagnati e quindi attillati, mi facevano eccitare ogni volta che li vedevo. Avrei voluto saltargli addosso, strapparli e darci dentro sin dal primo momento in cui l’ho visto. Oltre ad avere un bel lato b, aveva anche dei bellissimi piedi, messi in risalto dalle lunghe calze sportive.
Un giorno terminato l’allenamento eravamo rimasti in spogliatoio solo io e lui. Era arrivato il momento.

Io feci finta di nulla, andammo a lavarci, lui come al solito con i suoi boxer ed io invece nudo.
Questa volta non riuscii a trattenere l’eccitazione e Nicola fini per vedere la mia erezione.
A questo punto si avvicinò, mi disse che se gli avessi concesso il mio lato b, lui avrebbe fatto lo stesso con il suo e con qualsiasi altra pare da me desiderata.

Allora subito accetto, inizia ad appoggiarmelo piano piano, poi, ad un certo punto... eccolo! Tutto dentro. Continuó ad andare avanti e indietro per 10 minuti fino a quando venne dentro di me, poi facemmo cambio.

Lo girai verso di me, e iniziavo a farglielo sentire ancora con i boxer addosso. Decisi poi di strapparglieli e di cominciare ad aprirlo per bene. Dopo 10 minuti lo feci sedere sul lavandino e gli dissi di mettersi le calze che aveva usato durante l’allenamento. In questo momento inizió a masturbarmi con i suoi piedi, fino a quando non gli dissi di smettere.
Decisi poi di venirgli in bocca e di fargli ingoiare tutto.

Inventato.
Visualizzazioni: 8 859 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Gay e Bisex