La mia ex moglie ed io abbiamo sempre viaggiato molto. Il lavoro ha aiutato a soddisfare la nostra sete di viaggi. Generalmente le nostre mete sono in oriente. Posti tranquilli, bellissimi da vedere. In uno dei viaggi di lavoro, siamo andati a Bali. Scendiamo dall'aereo, prendiamo un Taxi e andiamo dritti al nostro Hotel. Mentre mia moglie è sotto la doccia, leggo le tante brochure presenti nel tavolino del salottino. Mi soffermo su una che pubblicizzava massaggi tailandesi. Abbiamo sempre amato i massaggi e generalmente decidiamo di usufruirne quotidianamente. Decido di fare una sorpresa ad Eva, e chiamo la portineria. Mi informo, il ragazzo del front - desk è estremamente gentile, mi fa mille domande per cercare di trovare la migliore soluzione. Mi accordo per i massaggi tradizionali tailandesi, il portiere mi assicura della professionalità e discrezione. Eva esce dalla doccia, con un asciugamano intorno al corpo, copriva una spalla, scendeva delicatamente giu' per il corpo e a malapena copriva il sedere. La figa l'ha sempre depilata quasi completamente, tranne l'ultimo periodo della seconda gravidanza, dove per pigrizia, aveva fatto crescere i peli intorno al pube. Allora sembrava una diva anni del porno anni'70. Un pelo biondissimo in mezzo alle gambe. Vederla seminuda, anche se sposati da almeno 10 anni e con tre figli, me lo fa sempre diventare duro. Stavo per dirigermi in bagno per la doccia, ma mentre stavo per entrare, lei toglie l'asciugamano buttandolo nel letto, si piega per prendere un paio di slip nel cassetto dell'armadio e vedo il suo bellissimo culo, per raccattare lo slip, inarca la schiena e le grandi labbra si schiudono davanti a me. Inutile dire, che lascio perdere la doccia e mi avvicino a lei. Appena dietro al suo corpo, mi appoggio col cazzo sulla schiena, mentre le palle le solleticavano l'inizio della divaricazione del culo. - Dai tesoro, andiamo a fare un giro - fa lei - tesoro lo sai che quando vedo il tuo culo non resisto - faccio io. Lei si appoggia al mio corpo, le bacio il collo e con la mano sinistra afferro a piene mani il capezzolo sinistro. Lei sospira, con la mano sinistra afferra il mio culo e si tira il mio corpo su di lei. La sua mano destra afferra le mie palle e strofina il polso sul mio cazzo. Si gira ci baciamo, sento il suo seno spingere sul mio petto, e mio cazzo che premeva sulla sua pancia dura e liscia. - Come sei duro e caldo, già mi sento bagnare - fa lei. Si inginocchia davanti a me e inizia a leccare le palle, strofina il cazzo sul viso, si palpa il seno e se lo mette in bocca. Dopo un pò che stava leccando la spingo dolcemente sul letto, lei si lascia cadere sulle lenzuola e allarga le gambe. Mi avvicino e inizio a spingere il cazzo nella figa bagnata. Sento sbattere nella sua parete vaginale, e la sento ansimare. Mentre la monto, ci baciamo, lei alza le gambe e le mette intorno alla mia vita. Sento il suo primo orgasmo e un calore intenso avvolge la mia cappella. Aumento il ritmo e...suonano alla porta. - MMMMmm oddio chi è adesso...- fa lei - Cazzo mi sono dimenticato, volevo farci fare un massaggio....uff vado ad aprire la porta - dico io. Mi alzo prendo il suo asciugamano e lo metto intorno alla vita. Mi sento in imbarazzo, il cazzo è ancora dritto ed esce dall'asciugamano. Mia moglie ride. Apro la porta e vedo due ragazzine esili, vestite che sembrano due collegiali. Gonnelline corte avana, con camicette celesti, con a destra uno stemma. Mi dicono che sono venute per i massaggi e che sono della scuola di massaggi balinese. Le faccio entrare, cercando di coprire il cazzo che faceva capolino dall'asciugamano. Mi dicono che spesso vengono in quell'albergo, che si serve di loro per fare i massaggi. Una delle due mi chiede dove è la signora, le dico che è sul letto. Mi invitano a sdraiarmi vicino a mia moglie, che nel frattempo si era infilata gli slip. io sul lato destro e mia moglie sul lato sinistro, a pancia sotto. Appoggiano sulla mensola di fronte, gli oli che usano per il massaggio. Si bagnano le mani con il preparato di una boccetta ed iniziano. Sento scivolare le mani sulla schiena e il piacere del massaggio già da i suo effetti benefici. Ad Eva la ragazza che la massaggia, le abbassa gli slip e con forza le palpa il sedere. La giovane che massaggia me, ha sfilato il mio asciugamano, con le mani arriva sulla schiena, scende sul culo, sulle gambe per poi risalire sull'imterno coscia. Il mio cazzo poco prima, stava scopando Eva, e non accennava ad ammosciarsi. Sentivo le dita della ragazzina, strusciare le palle e ciò non aiutava a farmi ammosciare. Eva sembrava essersi addormentata, ogni tanto mugolava per il massaggio. - Se continua a massaggiare l'interno coscia rischio di venirle sulla mano - dice improvvisamente Eva. - E fallo - le dico. Poco dopo, sento Eva aumentare il respiro e successivamente un flebile lamento - Le devo aver annaffiato la mano e se ne deve essere accorta - dice Eva. - che ti importa, tanto fa finta di nulla, continua se vuoi - le dico. Nel mentre dei nostri discorsi, accarezzavo la gamba della ragazza, che sembrava non accorgersi che la palpavo. Piu' salivo con la mano sulla gamba e più lei massaggiava l'interno coscia soffermandosi ora sul culo e ora sulla parte bassa delle palle. Ormai ero sotto la gonnellina e sentivo le sue mutandine piccolissime di cotone. Sentivo gli orgasmi sottovoce di Eva - tesoro ti stai proprio rilassando...- le dico - amore mio credo se ne sia accorta, non si sposta dalla mia figa e un paio di volte è entrata dentro col dito, non resisto - fa lei. La mia massaggiatrice mi fa girare e l'asciugamano cade in terra. Ormai non posso nascondere il mio cazzo duro e dritto come una mazza pronta a colpire la palla. La ragazza fa finta di nulla e massaggia la gamba, la mia mano è ormai sotto i suoi slip e accarezza il culo. Piano piano sale su con la mano, e finalmente prende in mano il cazzo e masturba con la sua piccola mano. Mia moglie si gira e vedendo la mano sul pisello...-ahhh vedo che anche te ti rilassi- mi dice. Piacevole la sega che faceva, infilo la mano in mezzo alle sue gambe, salgo su e con sorpresa sento...e già la ragazzina era un trans orientale. Sento nelle mie mani il suo cazzo, piccolo ma duro. Lei si guarda con la sua amica ed entrambe iniziano a leccare, la mia il mio cazzo e l'altra la figa di mia moglie. - E' un maschietto - dico a mia moglie - che ti importa dice lei, non è il primo che ti fai, questa invece è una femminuccia....-Ha ragione, preferisco le donne, ma parecchi maschi me li sono fatti. Il trans ormai, pompava il mio uccello, e la troietta orientale stava succhiando il clitoride di mia moglie. Sembrava un quadro dei pittori maledetti. Mia moglie ed io sdraiati nel letto, le due carponi a succhiarci. Mia moglie fa girare la ragazza e si succhiano, io sbottono la camicetta della mia massaggiatrice le sfilo gli slip e la faccio salire sul cazzo. Si appoggia lentamente, allarga con la mano il culo e scende sul pisello. Si appoggia poi su di me e mi bacia. Strofina le tettine sul mio petto, mi succhia la lingua e muove su e giu il cazzo nel culo. Mentre la bacio le palpo il culo con la mano e con l'altra la sego. Mia moglie a 69, si fa masturbare e leccare. Dopo alcuni orgasmi, mia moglie si alza sul letto e mette la figa in faccia al trans, che la lecca, la ragazza, allarga le gambe e si mette sul mio viso. Mi ritrovo la fighetta sul viso e la lecco. Sento il trans sfilare il mio cazzo dal culo e monta mia mogle. - ho voglia di cazzo - dice mia moglie. Sale su e cavalca il mio cazzo. Fa mettere il trans dietro e se lo infila nel culo. Bella doppia. Lei godeva e baciava la ragazza. Sentivo nella parete vaginale di mia moglie, il cazzo piccolo del trans che la inculava. La ragazza faceva scivolare nella mia bocca il suo liquido vaginale. Mi tolgo, faccio mettere la ragazza a pecora, di fianco a mia moglie e spingo il cazzo prima nella figa e poco dopo nel culo. Guardo il trans e vedo che è al limite, sfilo il mio cazzo mi avvicino alle due vacche e partono gli schizzi che le prendono in faccia. Il trans esausto si sfila e sborra sul culo di mia moglie. Pago le massaggiatrici anche per l'extra e le assicuro che le avrei chiamate di nuovo.
Visualizzazioni: 12 244 Aggiunto: 4 anni fa Utente: