"Non avrei mai pensato di essere così depravato". Questo pensai col cazzo dentro il buco del culo di mia suocera. Ma andiamo per ordine. Sono sposato da 4 anni con Giulia, bella, simpatica allegra ma del tutto lontana dalla dimensione animalesca del sesso. Quando scopiamo si vergogna di tutto e molto spesso preferisco fottermi Erminia, moglie del mezzadro del nostro podere in collina che chiava come una vacca e gode come una porca. Un giorno, però, rientrando a casa, trovai mia suocera Marisa piegata che cercava qualcosa dietro al divano e non potei fare a meno di notare il suo gran culone in bella mostra. Marisa ha 55 anni, è un pò appesantita dall'età ma è ancora ampiamente scopabile. Come la figlia è anche lei molto bigotta però rispetto a mia moglie che è gracilina, Marisa ha un sacco di carne nei punti giusti. Da quel giorno il culo di mia suocera divenne un'ossessione. La settimana successiva andammo in spiaggia e io mi masturbai guardando le sue chiappone bianche e il pelo che le usciva dal costume. Era pur sempre la madre di mia moglie. Non potevo metterle il cazzo in mano come ad una puttana qualsiasi. Dovetti rassegnarmi. Qualche giorno dopo, però, mia suocera si sentì poco bene. Niente di grave, per carità. Solo un pò di mal di schiena. La mia Giulia che l'aveva assistita tutta la mattina tornò a casa per andare a lavoro ma m'informò che la signora Marisa si sarebbe dovuta fare una puntura di antidolorifico e non c'era chi poteva farla. Mi offrì subito volontario e mi recai a casa di mia suocera. Entrai e la trovai addormentata a culo all'aria. L'eccitazione fu troppo forte. In un attimo il cazzo s'impennò e mi avvicinai al ... continua a leggere su erotika.app, il nostro nuovo sito dei tacconti erotici super!
soggiogate-dal-cazzo-la-madre
Visualizzazioni: 170 612 Aggiunto: 9 mesi fa Utente:
Categorie: Tradimenti