è successo pochi minuti fa. come sempre, essendo io un cuckold, bisex ed anche un patito del crossdresser, per i miei spostamenti mi vesto da donna è parto per i miei spostamenti in auto.
poi, come sempre, quando necessito di una sosta, l’unica accortezza è togliere la minigonna ed infilare un paio di calzoni, ma tenendo addosso canottierina, reggiseno ed imbottitura. logicamente ho i miei posti preferiti. ed infatti all’autogrill vicino a Milano, i bagni “ secondari” sono come sempre, puliti e poco frequentati.
quindi entro vestita “ metà e metà...
fatta la pipì, mi appresto a lavare le mani, in quel mentre entra un giovane di colore, un corriere, visto il suo inconfondibile abbigliamento giallo... lui nota il mio abbigliamento ed io con voce effemminata, gli dico uno sdolcinato ciao, contraccambiato da un ciao ed un sorriso..
poi, va verso l’orinatoio.
torno sui miei passi, mi pongo al suo fianco mentre lui estrae il membro.
lo guardo in viso, poi guardò il suo cazzo, e gli chiedo: “ posso vederlo? non ho mai visto un cazzo di colore dal vivo”
il giovane fa un passo indietro ed io posso ammirarlo mentre sta pisciando!!
un bell’arnese, lungo ed affusolato. ma soprattutto, nerissimo!!!
allungo la mano e con il dito indice scorro sulla verga semi molle.... poi con il pollice sotto, lo comprimo. diventa duro in un attimo. Il ragazzo mi guarda. inizio a masturbarlo... lento e veloce... il dubbio che possa entrare qualcuno, mi spaventa e mi eccita contemporaneamente....
tenendolo per il cazzo, faccio pochi passi all’indietro fino al primo bagno.
entro e lo spingo alla parete.
sono di fronte a lui e lo sto segando.
lo guardo. cerco di baciarlo in bocca, ma lui evita.... mi siedo sul bordo del water.
sono alla giusta altezza.
il cazzo nero è davanti alla mia bocca!!
mentre lo sego, con la punta della lingua lo tocco in punta alla cappella. più spalanco le mie fauci e lo prendo bene in bocca iniziando a pomparlo e leccarlo.
ora è durissimo, non grande ma lungo.
non so quanti colpi di lingua e bocca gli servono, sicuramente pochi... lui mi prende la testa mentre sta per venire..
mi tiene fermo con il suo cazzo quasi in gola...
poi inizia a spruzzare direttamente nella mia gola e sono costretto ad ingoiare lo sperma caldo. poi, quando diventa troppo, mi divincolo e tolgo il cazzo dalla mia bocca.
mentre sputo la sborra,tanta e densa, il cazzo nerboruto continua a spruzzarmi sborra in faccia.
lo sperma mi cola dalla bocca, dal viso sul collo ed io prontamente con una mano lo raccolgo e golosamente lo porto alla mia bocca e lo ingoio.
ecco, pochi minuti ed il piacere è finito.
lui esce con il membro in mano e va verso i lavandini per una veloce sciacquata.
io prendo metri e metri di carta igienica per ripulirmi...
qualche rigurgito di sborra prontamente reingoiato, ed anche io vado a sciacquare il viso ed il collo. dovrò cambiare la canottierina ed il reggiseno tanto sono sporchi di sperma...
lui, si gira e mi dice un secco “ ciao” al quale rispondo con un effemminato “ciao”...mi fermo sulla porta ad osservare il mio cavalier mentre sale sul suo destriero... anzi, mentre sale sul suo giallo furgone e se ne va.
in quel mentre, una assonnata ed anonima signorina dai tratti orientali mi si para davanti per entrare nei bagni.
non si accorge di come sono conciato...
un sommesso “ sorry”, mi sposto e me ne vado. con un fantastico ricordo.
Visualizzazioni: 5 213 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Gay e Bisex