Ciao cari, questo è un racconto vero che risale a più di 30 anni fa quando ero ventenne incuriosito dai grossi giocattoli che vedevo sui giornali porno. Premetto che sono bisex. In ufficio un pomeriggio estivo un collega si siede vicino per un lavoro e con il dorso della mano mi sfiora la patta. Diventai viola, le orecchie mi fischiavano e l'eccitazione era massima. Mi invitò a casa sua alla sera. Ci andai arrapatissimo. Lui aveva 25 anni più di me ed era secondo le voci un vero porco e molto molto dotato. Così si diceva in ufficio. Mi accolse in accappatoio bianco. Appena chiuse la porta mi abbracciò e mi mise la lingua in bocca e le mani ovunque. Ero bloccato ed eccitato allo stesso tempo. Apri' l'accappatoio e vidi il suo pene. Grossissimo lungo con una cappella lucida enorme. Lo toccai. Era durissimo e caldissimo. Lui da vecchio marpione mi disse, dai scendiamo in taverna. Appena scesi si sedette sul divano e mi disse seccamente : prendilo in bocca dai. Mi sedetti e ubbidii al suo ordine. Lo presi in bocca e cominciai a succhiarlo senza avere esperienza. Lui ansimava di piacere poi mi spinse deciso la testa e me lo ficco' tutto in gola. Cercai di liberarmi ma lui mi bloccava. Io soffocavo non respiravo e ebbi un conato di vomito. Lui mi lasciò ringhiando di piacere e mi disse spogliati che ti chiavo. Io non volevo ero spaventato. Come facevo a prendere nel culo un cazzo così grande. Era la prima volta. Lui non esitò un attimo, mi prese mi tolse i boxer mi buttò sul divano a pancia sotto e mi salì sopra bloccandomi e dicendomi, stai fermo. Sentii che mi insalivava il buchetto con le dita che infilava dentro, poi sentii il caldo della cappella appoggiata al mio buco e lui che spingeva. Entrò e impazzii dal dolore, cercai di sfuggire a quel ferro rovente, ma fu inutile. Mi disse stai fermo che si allarga bene e poi te lo infilo tutto fino alle palle e vedrai come godi. In effetti aveva ragione. Mi allargai piano piano ed iniziai a spingere il mio culo verso il suo cazzone. Lo sentivo tutto dentro, lui spingeva a tutta forza, mi scopava come un pazzo e mi piaceva da morire. Mi feci chiavare in tutte le posizioni possibili. Non volevo smettere più. Lui era davvero lungo a venire. Mi scopo'per almeno 40 o 50 minuti come una furia dicendomi ogni porcheria possibile. Durante la scopata venni due volte, ero divorato dal piacere. Alla fine tolse il cazzo dal mio culo e menandoselo per qualche minuto venne spruzzandomi un mare di sperma dappertutto. Fu meraviglioso. Da allora la nostra storia di letto durò quasi 10 anni. Da quel momento compresi perfettamente la mia bisessualità. Lo ringrazio per avermi sbloccato ed aperto un mondo sul sesso vero a [***] gradi. Grazie un saluto a tutti.
Visualizzazioni: 7 683 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Gay e Bisex