Mia figlia Barbara 5
In che senso vecchia conoscenza?Le chiesi, Invece di rispondere continuava a segare sempre più veloce, ad un certo punto mi fermai in una stradina solitaria non lontano da casa nostra, le afferrai la mano e le dissi: dai Barbara, almeno questo me lo spieghi… in che senso vecchia conoscenza? Riprendendo con un bacetto sulla punta della cappella tutta bagnata rispose a voce bassa…. Papà.. sai quante volte ti ho spiato? E sai quante volte te l’ho visto? Sono anni, però ripeto adesso sono un po’ stanca e non solo, ti dirò tutto tranquillo, adesso voglio altro. Beh come nascondere che lo volevo anch’ io, non vedevo l’ora che continuasse a segarmi. Incominciai ad essere più sciolto anch‘io allungando la mano sbottonando i sui pantaloncini mentre lei si abbassava chinandosi verso di me, infilai la mano nei pantaloncini da dietro… cazzo non indossava le mutandine, e mi trovai subito con le dita sopra la fighetta, era tutta un lago, iniziai a masturbarla, lei chinandosi di più mettendo la fighetta più comoda x la mia mano, mi prese il cazzo in bocca e cominciò a succhiare lentamente, stavo impazzendo, non riuscivo più a capire nulla, l’unica cosa che vedevo in quel momento era una donna, una donna che mi stava facendo impazzire.
Le misi le dita dentro mentre lei succhiava sempre più ingorda, non pensavo più a mia figlia… ero li.. con una donna che mi succhiava il cazzo, quando ad un tratto Barbara alzando un pochino la testa disse: daiii papà rimetti le dita dentro daiii… in quel preciso momento solo a sentire la parola.. papà.. un calore immenso attraversò tutto il mio corpo come se stessi esplodendo, la cappella diventò enorme sborrando tutto nella sua bocca, lei gemendo ingoiò tutto tenendo il cazzo in bocca sino al suo orgasmo tremendo..

Alla prossima x il prosieguo.
Visualizzazioni: 10 716 Aggiunto: 4 anni fa Utente:
Categorie: Incesti