Dopo circa 3 anni in cui sono rimasto solo per la perdita di mia moglie, ho deciso di scrivere, diciamo la nostra biografia sessuale dei nostri circa 36 anni di convivenza.
Ci siamo sposati molto giovani, io “ Paolo avevo circa 24 anni una corporatura normale , mentre Lucia ne aveva 18 le era una piccola bellezza di corpo con i suoi 1,60 x 50 kg, un pochino meno di viso.
Io persona con molto pregi ma molti difetti, fin da giovane avevo avuto delle esperienze bisessuali, ma non ho mostrato di essere una persona in cui guardava mentre scopavano “ forse non mi era mai capitato di farlo “. Lucia quando lo conosciuta veniva da una storia non proprio bella, era fidanzato con un ragazzo molto più grande di lei, facendo di lei una persona che doveva sottostare a dei desideri avvolte la faceva scopare da persone di sua conoscenza, tutto questo era anche dovuto alla sua ninfomania, infatti quello che mi a fatto innamorare di lei di come le piacesse fare sesso.
Per circa 20 anni di convivenza, il nostro incontro sessuale era abbastanza movimentato tra di noi ci inventavamo sempre cose nuove, lei sapeva perfettamente la mia bisessualità e non mi faceva mancare nulla con dei giochi che facevamo
I nostri figli avuti dopo circa 6 mesi che ci siamo sposati, per motivi di studio andarono in una altra città, cori rimanemmo soli e questo ci aveva spronato a essere più porcellini, infatti in casa si girava nudi, e ogni qual volta che ci andava si faceva sesso dove si trovavamo.
Dopo 2 anni che eravamo rimasti soli, accadde una cosa che fece scattare in me la molla di ciò che e basato il mio racconto, una notte mentre dormivo feci un sogno, in cui rientrando in casa dal lavoro, come entrai in casa sentivo dei lamenti dalla camera da letto, incuriosito andai a vedere e dallo specchio dell'armadio vedevo mia moglie che stava scopando con un altro uomo, sempre durante il sogno costatavo che invece di andare su tutte le ire, mi eccitai che mi bagnai tutto nel sonno, avevo goduto nel vedere mia moglie scopare con un altro, mi svegliavo tutto bagnato dalla mia copiosa sborrata.
Da quel giorno ricordando quel sogno e ripensando mi eccitavo davvero, nella mia mente mi rendevo conto che mi sarebbe piaciuto vedere veramente Lucia che scopava con uno sconosciuto.
Visto che tra me e mia moglie cera una complicità non indifferente, una sera mentre si faceva sesso le dissi del sogno, e non mi sarebbe dispiaciuto vederlo nella realtà, lei rimase di sasso, ma non disse nulla di questa mia affermazione.
Passarono circa una ventina di giorni senza dire nulla di ciò che le avevo proposto, quando lei stessa mi disse se mi era passata la voglia di vederla scopare con un altro, le risposi di no, allora disse sei deciso di vedermi, solo a dire quelle parole mi ero già eccitato, visto che non potevo nascondere nulla a Lucia lei ne aveva preso atto della mia eccitazione che si inginocchio prendendomi il cazzo tra le labbra facendomi godere nella sua bocca per poi darmi un bacio con la mia sborra in bocca e nello stesso tempo disse che lo voleva provare anche lei per rompere la monotonia coniugale ma nello stesso tempo questo doveva essere un gioco e se ci piace lo continueremo oppure si dava un taglio ma anche ad una altra condizione che prima si doveva fare un incontro conoscitivo della persona senza forzature.
Andammo alla ricerca della persona giusta su di un sito di incontri, selezionando la persona adatta al nostro caso, prendemmo contatti con circa 6 persone, di età compresi i 50-55 anni non volevamo persone giovani e neanche coetanei, dopo alcuni incontri conoscitivi con queste persone Lucia volle approfondire la conoscenza con Gianni 55 anni, separato, un fisico da ragazzo, molto dotato, gentile,educato, con una buona cultura, dopo u paio di incontri decidemmo di accettare il suo invito per il venerdì che veniva di pomeriggio.
Mia moglie mentre si ritornava a casa, mi diceva che forse e stata la scelta giusta di Gianni, mi a dimostrato di essere vero, Lucia dimostrava dai suoi occhi la libidine e non vedeva l'ora che arrivasse il giorno prescelto, intanto che aspettavamo noi ritornammo hai nostri giochi che preferiva Lucia, farsi penetrare da grandi melanzane sia nel culo che nella figa, questo lo faceva anche a me.
Arrivo il giorno dell'appuntamento, ci recammo da Gianni Lucia sveva una camicetta con una scollatura che lasciava vedere il petto, si notavano i suoi capezzoli sporgenti sotto la camicetta visto che lei non usava mai il reggiseno, con una gonna con uno spacco che quando camminava si apriva fino all'inguine, strada facendo pensavo se era giusto portare mia moglie a farla scopare da un perfetto sconosciuto, arrivammo dopo circa 1 ora di viaggio, avendo accuratamente scelto persone molto distanti dalla nostra zona per non essere riconosciuti, ci fece accomodare sul divano offrendoci un drink, mentre lo sorseggiavamo si parlava del più e del meno fino a d arrivare ha ciò che eravamo venuti a fare, senza dire nulla Gianni si mise davanti a Lucia tirandosi giù pantaloni, tirando fuori il suo cazzo per metterlo in bocca a Lucia che si giro per guardarmi come se aspettasse una mia approvazione che le diedi con un cenno del capo, prese il cazzo di Gianni in bocca per farlo affondate tutto dentro, lo succhiava con avidità, vedevo che gli si stava facendo duro e costatavo che era molto più grande del mio sia di lunghezza che di circonferenza, Gianni nel frattempo le tolse la camicetta aveva già i capezzoli turgidi, quello conoscendola era frutto di eccitazione, dopo poco rimase del tutta nuda adagiandosi sul divano, Gianni le allargo le gambe per leccargli la figa, gemeva di e si dimenava frutto di godimento. Al culmine prese il cazzo e lo affondo tutto dentro la figa, lo mandava dentro e fuori, avvolte con delicatezza ma avvolte bruscamente, quello che stavo vedendo mi porto ad una eccitazione che iniziai a masturbarmi e nel frattempo incitavo Lucia come amore ti piace il cazzo di Gianni, allargati di più in modo che lo senti bene dentro, lei a queste parole si eccitava sempre di più che gli gridava di fare più forte, poco dopo Gianni godette sborrandogli sulla sua pancia mentre anche io avevo goduto.
Dopo che per circa una oretta di riposo, Gianni riprese a masturbare Lucia, in cui io le dissi di prenderlo nel culo, fece mettere mia moglie con la pancia sui braccioli del divano avendo a disposizione tutto il culo di Lucia, prima lo mise in figa per poi lo punto sul suo culo che con un colpo di reni lo fece sparire tutto dentro iniziandola a pompare con foga e con una mano le masturbava la figa, mia moglie aveva un orgasmo dietro l'altro sembrava che Gianni non godesse mai mentre io la incitavo sempre di più, poi dopo molto tempo godette sul suo culo.
Ci siamo ricomposti per andare via e lungo la strada Lucia la vedevo soddisfatta dicendogli se le era piaciuto, rispose molto. Da quell'incontro mi ero scoperto che mi piaceva veramente vedere mia moglie che scopava con un altro, la cosa mi eccitava tanto che una volta a casa si faceva sesso.
Visualizzazioni: 5 349 Aggiunto: 4 anni fa Utente: