La nostra prima avventura in cerca di coinvolgimento e sesso in una SPA con prive a Roma è stata a dir poco elettrizzante. Le nostre intenzioni erano quelle di curiosare, cercare e forse, o magari, giocare con una coppia. Io, Marco 1,80 per 76 kg fisico atletico e lei Alessia 1,70 bionda, 5 di seno naturale, appena entrati ci siamo infilati in una mega Jacuzzi godendoci le bollicine dell’acqua alla temperatura ideale. Guardandoci intorno abbiamo notato diverse coppie e qualche singolo. Dopo qualche bacio ed effusione sono entrati nella nostra vasca due ragazzi abbastanza intraprendenti e da subito si sono presentati ed abbiamo fatto un paio di discorsi con uno dei due. Dopo qualche attimo di silenzio mi sono spostato ai piedi di mia moglie, lei era appoggiata con le spalle al bordo della vasca, in un paio di secondi i due facendo finta di nulla si facevano strada tra le sue cosce. Continuavo a massaggiarle i piedi facendo aprire leggermente le sue gambe, la sua espressione nel viso cambiò, sbarrando gli occhi fece una smorfia di piacere, poi mi sorrise e appoggiai il mio pene tra i suoi piedi simulando la sua fichetta, loro avevano un espressione goduta ma guardavano nel vuoto come se non stesse succedendo nulla, mi avvicinai a mia moglie e facendomi spazio tra uno di loro, cominciai a baciala, allungai la mano sulla sua fichetta ma trovai le dita di quello che stava alla sua destra che la penetrava velocemente, lei godeva finalmente stava succedendo come nelle nostre fantasie prevedevamo un terzo come oggetto ma nella realtà ci si rende conto che quell’oggetto è di carne, emana calore e offre piacere. L’altro ragazzo con il fisico palestrato aveva una bella erezione e mette il suo pene tra i piedi di Alessia. Ormai mia moglie è al massimo dell’eccitazione, comincio a preoccuparmi perché le nostre intenzioni erano volte alla ricerca di una coppia e non di un singolo; figuriamoci di due! E poi nella vasca è vietato fare sesso esplicito, alla reception si erano raccomandati di non fare sesso nell’area della SPA naturista, infatti si può farlo nel prive attiguo nelle varie stanzette, ma è un attimo e la mia preoccupazione svanisce, sto sorreggendo per le natiche mia moglie e la porgo alle loro attenzioni mentre la stanno masturbando io la bacio passo dalla bocca che rimane sempre aperta al suo seno turgido, si contendono la sua splendida fichetta lei ha il mio cazzo in mano e quello dell’altro alla sua sinistra, non capisce più niente ci alterniamo a succhiarle le sue belle tette grosse e sento che continua ad avere orgasmi, si sente al centro dell’ attenzione, era quello che cercava. Ormai dopo 20 minuti Alessia ha avuto molti orgasmi chiediamo una pausa meritata, mia moglie ha la faccia goduta mi bacia e allungo la mano per cercare il clitoride e percepisco che i due hanno infilato una dito a testa dentro la sua fica mi dice ti amo. Siamo entrambi innamorati siamo affiatati ci conosciamo come fratelli e sorella abbiamo una intimità da marito e moglie e da amanti. I due sfilano le loro dita delicatamente io prendo il loro posto è già bella dilatata nonostante abbia una fichetta stretta e con le grandi labbra che sembrano disegnate, usciamo dalla vasca e prendiamo i nostri asciugamani siamo eccitatissimi ed anche i due singoli lo sono e vogliono quello che gli spetta.

Ci seguono a distanza con una mega erezione, abbiamo dato spettacolo in piscina coppie e singoli presenti nella SPA allungavano eccitati gli sguardi per il fuori programma, fatta una doccia veloce entriamo nel bagno turco, un caldo infernale, chiaramente i due singoli entrano dietro di noi, dentro ci sono già 2 uomini, Alessia si siede alla sinistra della porta io di fronte a lei su un tavolino piastrellato, mentre esce uno dei due già presenti e il ragazzo palestrato in meno di un secondo si sdraia sotto le gambe di mia moglie la prende con fare deciso per i fianchi e la fa scivolare dalla panca verso le sue labbra, in un secondo la sua lingua limona la fica di mia moglie e la ripulisce dagli orgasmi che ha avuto poco prima e lei di nuovo cerca il mio sguardo ci fissiamo negli occhi, si piega in avanti e comincia a succhiarmelo, aveva le mani di tutti ovunque. Ad un certo punto, eccitata, cerca nel buio con le mani qualche cazzo e li trova, si inginocchia e ora ha 3 cazzi da succhiare a turno sono tutti gonfi di sborra con la sua bocca si alterna a succhiare quelle cappelle gonfie e gocciolanti dall’eccitazione, a mia moglie piace da impazzire succhiare e più forte di lei, ora ha un bel po’ di carne tutta per lei, è il turno del cazzo del palestrato, lo sguardo di Alessia cerca il mio, è arrapata gode al pensiero di avere tutti quei cazzi per lei e sicuramente le fa piacere che io la guardi all’opera, gli struscio la mia cappella sulle guance e la incito a succhiare continua a dare affondi sul cazzo del nostro amico mugolando e la saliva gli cade sulle sue tette, gliele tocco e sento il viscido della saliva e degli umori di quel cazzone, qualcuno gli infila un dito nella patatina e la masturba, mugola più forte di prima facendo vibrare il cazzo che ha in bocca poi riprende fiato e nonostante la sua importante lunghezza fa toccare il suo naso sul pube infilandolo tutto in gola. Ad un certo punto mi avvicino al cazzo dell’altro con il mio e lei comincia a succhiarli e a leccarli entrambi il nostro amico è al culmine e scarica tutto lo sperma in bocca a mia moglie, il caldo diventa insopportabile, scorgo un vecchietto che si masturba con foga e viene per terra. Un altro viene masturbandosi sborrando a spruzzo. Ora Alessia si alza in piedi, ha le gambe che le tremano e usciamo per buttarci sotto la doccia; salutiamo i nostri amici e andiamo a rifocillarci. Facciamo un giro nel prive si gira nudi e gli sguardi dei singoli arrapati puntano mia moglie, ci appartiamo in una stanzetta abbiamo voglia di scopare mi sdraio su un mega letto e lei comincia a succhiare il mio cazzo, intanto tutti i singoli entrano e si sistemano intorno al letto, vedo che la cosa non la turba si sente al sicuro con me, si eccita si sente dagli umori della sua passera il vecchio si sistema dietro di lei; è a pecorina e mi lecca i capezzoli e me lo succhia, lui si masturba e gli guarda il culo mettendo la sua faccia a 4 dita dal culo di mia moglie. Ora mi cavalca, ed il vecchio è davanti a me e cerca di allungare la mano ma lei lo allontana continua a cavalcarmi con foga tutti la guardano sono davanti al suo sguardo qualcuno sborra sul letto, siamo dispiaciuti che non c’erano le persone giuste in quella stanza. É il nostro momento e veniamo contemporaneamente; Alessia viene squirtando sulla mia pancia. Adesso tutti in silenzio ci lasciano soli, siamo incredibilmente soddisfatti ed appagati finalmente tutto quello che ci siamo sussurrati mentre facevamo l’amore è stato messo in pratica, rimaniamo abbracciati per un po’, abbiamo constatato che nel quotidiano rafforziamo il nostro rapporto, siamo una cosa sola..
Visualizzazioni: 15 881 Aggiunto: 4 anni fa Utente: